ULTIM'ORA

Clima: Galletti, serve accordo globale vincolante per futuro pianeta
Domenica, 21 Settembre 2014

Ministro a New York per Summit Ban Ki Moon oggi partecipa alla marcia per il clima: : "Italia virtuosa, chiediamo riduzione emissioni 40% entro 2030"


Roma, 21 set - “L'Italia è tra i paesi più virtuosi sulla riduzione delle emissioni di Co2: ora insisteremo per fare in modo che si arrivi a un accordo globale giuridicamente vincolante. Abbiamo fatto molto a livello nazionale e come Europa, i nostri target sono elevati: chiediamo al mondo di ridurre del 40% le emissioni entro il 2030. Se non agiamo subito mettiamo in discussione il pianeta, il futuro nostro e dei nostri figli”. Lo afferma Gian Luca Galletti, ministro dell'Ambiente, in un collegamento con RaiNews24 da New York, dove si terrà martedì il summit di Ban Ki Moon sui cambiamenti climatici.

In via di bonifica l’area del porto di Taranto inquinata stanotte da uno sversamento ILVA
Venerdì, 19 Settembre 2014

Il Ministro dell’ambiente Galletti aggiornato sulle operazioni in corso

E’ stata quasi integralmente eliminata la macchia di idrocarburui causata la notte scorsa da uno sversamento di olio di laminazione proveniente dall’Ilva presso il molo ovest del porto di Taranto.

Da stamani sono in azione sul posto i mezzi antinquinamento coordinati dal Reparto Ambientale Marino della Guardia Costiera che immediatamente hanno provveduto a contenere le sostanze inquinanti attraverso barriere galleggianti e ad aspirarle e rimuoverle con mezzi “skimmer”.

Galletti a New York per il vertice sul clima
Venerdì, 19 Settembre 2014

Il ministro parteciperà anche alla People’s Climate March, la marcia che domenica prederà il via dal Central Park.
Il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti sarà presente a New York dal 20 al 24 settembre per prendere parte ad una serie di incontri con le delegazioni di tutti i continenti sull’emergenza legata al global warning. Eventi che culmineranno con il vertice con il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon, nel quale si affronteranno le principali sfide legate ai cambiamenti climatici.

Question time alla Camera: Galletti risponde su TAP e aeroporto di Foggia
Mercoledì, 17 Settembre 2014

Il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, oggi alla Camera dei Deputati, ha risposto alle interrogazioni parlamentari presentate dai deputati Pannarale (in merito al progetto Trans Adriatic Pipeline –TAP-) e Di Gioia (sul lamentato ritardo nel rilascio del parere VIA/VAS per il progetto di prolungamento di una pista di volo nell’aeroporto di Foggia, Gino Lisa).

Gargano: tavolo tecnico al ministero, 50 milioni da accordo programma, possibile posticipo scadenze fiscali
Giovedì, 11 Settembre 2014

Alla riunione Galletti, Vendola, Scalfarotto, D’Angelis e le istituzioni locali
Si è svolto stamani al ministero dell’Ambiente il tavolo tecnico chiamato ad affrontare l’emergenza che si è determinata a seguito dell’ondata di maltempo che ha colpito la provincia di Foggia. Presenti alla riunione il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, il responsabile dell’unità di missione contro il dissesto idrogeologico di Palazzo Chigi Erasmo D’Angelis, il sottosegretario alle Riforme e ai Rapporti col Parlamento Ivan Scalfarotto, le istituzioni regionali, le strutture del ministero dell’Ambiente e dell’Agricoltura.

Il ministro dell’Ambiente Galletti chiede chiarimenti alla Provincia di Trento sulla morte di Daniza
Giovedì, 11 Settembre 2014

“La morte di un orso è sempre una sconfitta. Ora pensiamo a seguire e tutelare i due cuccioli”

“Davvero una brutta notizia: la morte di un orso, è sempre una sconfitta, a prescindere dalla responsabilità”. Questo il commento del Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti appresa la notizia della morte di Daniza.

Era un’orsa che il ministero seguiva da anni essendo una delle prime inserite nel progetto di ripopolamento.

1
2
3
4
5
6

  • 17 Set 2014
    Inquinamento mare, Silvia Velo: bene esercitazione Elba, tutela mare è priorità per ministero

    Si ė conclusa con successo l’esercitazione antinquinamento RA.MO.GE. 2014 che si è tenuta questa mattina a circa 6 miglia a nord dell’Isola d’Elba, nelle acque territoriali italiane. Una simulazione di un incidente tra una petroliera e una nave portacontainer con uno sversamento in mare di circa 8.000 metri cubi di olio, operazione coordinata, a livello strategico, dal Ministero dell’Ambiente, e a livello operativo, dalla Guardia Costiera Nazionale.

  • 12 Set 2014
    Sicurezza ambientale: il 16 e 17 settembre esercitazione antinquinamento nel Tirreno

    Parteciperanno unità italiane, francesi, spagnole e monegasche, presente il sottosegretario Silvia Velo

    Sicurezza ambientale marina: è prevista per il 16 e 17 settembre l’esercitazione condotta da Italia, Francia e Monaco che simulerà un incidente navale, tra una petroliera ed una portacontainer, con sversamenti a mare di circa 8 mila metri cubi di olio combustibile, e l’immediato intervento di una task force internazionale antinquinamento.





In Evidenza