ULTIM'ORA

Ecoreati: da inizio governo il ministero dell'Ambiente parte civile in 45 processi penali
Sabato, 23 Maggio 2015

Galletti: "Con ok a Ecoreati abbiamo strumenti per perseguire con più efficacia chi fa scempi ambientali".

Dall’inizio dello scorso anno ad oggi il Ministero dell'Ambiente si è costituito parte civile in 45 processi penali. I procedimenti riguardano reati contro l'ambiente di diversa gravità, la maggior parte dei quali legati alla gestione, al traffico e allo smaltimento illecito di rifiuti, e sono celebrati in diverse zone d'Italia: venticinque sono in città del sud, dieci al centro e altrettanti al nord. E' quanto si legge nella relazione sul contenzioso in ambito penale redatta dall’Ufficio di Gabinetto del Ministero dell'Ambiente.

Il ministro Galletti: dopo gli ecoreati avanti con le bonifiche
Sabato, 23 Maggio 2015

L'intervista del ministro Galletti al quotidiano Avvenire

“Con l'approvazione degli Ecoreati finalmente chi inquina paga. E adesso avanti tutta con le bonifiche”. E' la promessa del ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti dopo l'approvazione della legge che introduce i reati ambientali nel codice penale. “Un fatto storico, un grande segno di civiltà” - sottolinea, assicurando che sulla “terra dei fuochi” “non molliamo”, “continuiamo a lavororare, soprattuto per il risanamento” sul quale sorvegliertà il presidente dell'Autorità Anticorruzione Raffaele Cantone “per garantire la trasparenza”.

Dissesto: il ministero dell'Ambiente coprirà gli accordi di programma 2010 con oltre 83 milioni
Venerdì, 22 Maggio 2015

Galletti: “Acceleriamo interventi, finisce epoca lungaggini burocratiche che bloccano opere”
Per completare il finanziamento degli Accordi di Programma stipulati nel 2010 e portare a termine rapidamente gli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico, il ministero dell’Ambiente sta predisponendo gli atti necessari ad attribuire alle Regioni del Centro-Nord 83 milioni e 650 mila euro inizialmente previsti dal Fondo Sviluppo Coesione e non assegnati, intervenendo con proprie risorse di bilancio.

Dissesto: Galletti, mettiamo al sicuro Italia, a franare sia la corruzione
Giovedì, 21 Maggio 2015

Protocollo con Cantone, Delrio e D’Angelis per legalità e trasparenza delle opere anti-dissesto

Il ministro Galletti ha firmato a Palazzo Chigi il Protocollo d’intesa “Monitoraggio e vigilanza collaborativa sugli interventi contro il dissesto idrogeologico e per lo sviluppo delle infrastrutture idriche”. L’accordo, sottoscritto anche dal presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione, Raffaele Cantone, dal ministro delle Infrastrutture Graziano Del Rio e dal coordinatore di  #italiasicura, Erasmo D’Angelis, prevede legalità, trasparenza e open data accessibili a tutti i cittadini sulle prime 1.772 opere, per oltre 2 mila e 300 milioni in cantiere per il contrasto al dissesto.

Ambiente: giornata biodiversità, Italia in prima fila con suo capitale naturale
Giovedì, 21 Maggio 2015

A Expo si affronta legame con alimentazione e sviluppo. Galletti: “nutrire Pianeta senza danneggiare ambiente”

Il 22 maggio si celebra la Giornata mondiale della Biodiversità, appuntamento che vede l’Italia in prima fila nella difesa e nella valorizzazione del suo “capitale naturale”. “Una ricorrenza – spiega il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti - che assume ancor più significato nell’anno dell’Expo, i cui temi centrali sono il contrasto alla povertà, la sicurezza alimentare, la nutrizione e lo sviluppo sostenibile: tutti attori fondamentali per la difesa e l’integrazione della biodiversità nel mondo. Nutrire la popolazione senza danneggiare l’ambiente rappresenta una delle sfide più importanti e complesse che attendono il Pianeta, strettamente connessa con quella del contrasto ai cambiamenti climatici”.

Le risposte del ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti al question time di mercoledì 20 maggio alla Camera dei Deputati
Mercoledì, 20 Maggio 2015

Interrogazione a risposta immediata presentata dagli On.li Locatelli e Pastorelli - (Utilizzo CSS presso cementificio a Calusco d’Adda)

Con il decreto ministeriale 22 del 14 febbraio 2013 è stata dettata la disciplina della cessazione della qualifica di rifiuto di determinate tipologie di combustibili solidi secondari (CSS).

1
2
3
4
5
6

  • 25 Mag 2015
    Criticità rifiuti a Roma: incontro tra ministero dell’Ambiente, Prefettura, Comune e Regione

    Si è svolta questa mattina presso il ministero dell’Ambiente, una riunione tecnica sulla questione rifiuti convocata e coordinata dal Gabinetto del ministro Galletti, alla quale hanno partecipato la Prefettura di Roma, la Regione Lazio (rappresentata dall’assessore alle politiche del territorio, alla mobilità e ai rifiuti Michele Civita), Roma Capitale (rappresentata dall’assessore all’ambiente e rifiuti Estella Romano) e la Direzione generale per i rifiuti e l’inquinamento

  • 19 Mag 2015
    Galletti: “Legge sugli eco-reati: da oggi chi sbaglia paga”

    L’intervista del ministro dell’Ambiente al Messaggero
    Per la prima volta questo Paese definisce chi punisce nello specifico i reati ambientali. Fino ad oggi non era mai successo. Insieme a un rafforzamento dei controlli, ciò determinerà un vero cambiamento culturale, ecco perché l'ultimo voto della legge in Senato tra oggi e domani è tanto importante». Parola di Gian Luca GalIetti, ministro dell’Ambiente. La legge sui delitti contro l'ambiente si avvia all'approvazione definitiva.





In Evidenza

  • 28 Mag 2015
    E’ pubblicato il Decreto Direttoriale di approvazione del contributo per la gestione degli pneumatici fuori uso derivanti da demolizione dei veicoli a fine vita per l’anno 2015 con efficacia dal quindicesimo giorno dalla data odierna di pubblicazione su questo sito.