Tu sei qui

PROSOL-ELEC: opportunità in Tunisia per le aziende del settore fotovoltaico

PROSOL ELEC Tunisie - meccanismo di incentivazione per la diffusione dei sistemi solari fotovoltaici, nel settore residenziale, in Tunisia

Proseguendo sulla strada di una collaborazione molto proficua, il Governo della Tunisia e il Ministero Italiano dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, hanno esteso i loro programmi congiunti alla tecnologia fotovoltaica nel settore residenziale.

Nell’ambito di un ambizioso programma tunisino per l’uso razionale dell’energia e per la promozione delle energie rinnovabili è stato avviato in collaborazione tra il Ministero Italiano dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, il Ministero Tunisino dell'Industria e della Tecnologia, la Società Tunisina per l'Elettricità e il Gas (STEG), l’Agenzia Nazionale Tunisina per il Risparmio Energetico (ANME) e il Centro Mediterraneo per le Energie Rinnovabili (MEDREC), il programma “PROSOL Elec” di supporto al mercato del solare fotovoltaico nel settore residenziale. Il programma PROSOL Elec ha come obiettivo, per il biennio 2010 – 2011, l'equipaggiamento di 1000 abitazioni, per una potenza complessiva installata pari a 1500 KW, per arrivare ad un totale di 5000 abitazioni entro il 2014.

Dunque anche in Tunisia si aprono opportunità interessanti per ciò che riguarda il mercato del solare fotovoltaico e tutto è pronto affinché le aziende del settore possano approfittare del quadro favorevole.

 

Meccanismo di finanziamento

Il meccanismo di supporto finanziario PROSOL ELEC fornisce una serie di incentivi agli utenti del settore residenziale, che hanno il desiderio di coprire parte del proprio fabbisogno in elettricità attraverso pannelli solari fotovoltaici.

Le misure di incentivazione sono le seguenti:

  • sovvenzione accordata dal Fondo Nazionale per il Risparmio Energetico (FNME), pari al 30% dell’investimento iniziale, con limite di 3 000 dinari tunisini per kW di picco;
  • sovvenzione addizionale accordata dal Ministero Italiano dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, pari al 10% dell’investimento iniziale;
  • la fornitura gratuita da parte della STEG dell'inverter;
  • la possibilità di ottenere un credito bancario della durata di 5 anni per un valore massimo di 3 000 dinari tunisini per kW di picco, rimborsabile sulla fattura della STEG;
  • l'azzeramento del tasso di interesse sul credito bancario, accordata dal Ministero Italiano dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Tali misure incentivanti sono accordate a tutti i clienti del settore residenziale che, oltre a disporre di superfici adatte all'installazione dei sistemi, soddisfano le seguenti condizioni di eleggibilità:

  • avere la proprietà dell'abitazione su cui installare i sistemi fotovoltaici ed avere un contratto di fornitura di elettricità a bassa tensione con la STEG a proprio nome ed in corso di validità;
  • avere un consumo annuale di energia elettrica pari ad almeno 2 000 kWh per installazioni di 1 kW e di almeno 4 000 kWh per installazioni di 2 kW.

Per le installazioni di potenza superiore a 2 Kw di picco, viene riconosciuta una sovvenzione dal FNME pari al 30% dell'investimento iniziale, con limite di 3 000 dinari tunisini per KW di picco e limite complessivo dell'intero sistema pari a 15000 dinari tunisini.

 

Procedura e opportunità per gli operatori italiani

In Tunisia non esistono ad oggi produttori di pannelli fotovoltaici, per cui tutti i sistemi che verranno installati nel quadro del programma PROSOL ELEC saranno importati da fornitori esteri. Esiste dunque un'opportunità molto concreta per gli operatori italiani del settore.

Di fatto al fine di partecipare al PROSOL Elec è sufficiente entrare in contatto con Imprese di Installazione accreditate dall'ANME, e dunque eleggibili agli incentivi del PROSOL Elec, stipulando con le stesse un accordo per la distribuzione dei sistemi fotovoltaici in Tunisia. Ovviamente, affinché i sistemi fotovoltaici siano eleggibili al PROSOL Elec, dovranno essere accreditati a loro volta dall'ANME, in seguito alla presentazione della documentazione necessaria.

La documentazione ufficiale del Programma è reperibile e può essere scaricata dal sito dell'ANME, all'indirizzo seguente:

http://www.anme.nat.tn/index.asp?pId=298

 

Contatti

Centro Mediterraneo per le Energie Rinnovabili - MEDREC:

Deputy Director – Marco POLVERARI
E-mail: marco.polverari@medrec.nat.tn

Esperto Italiano - Ing Franco DI ANDREA
E-mail: franco.diendrea@medrec.nat.tn

Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare – Direzione SEC

Carmen Glorioso 
E-mail: Glorioso.Carmen@minambiente.it
0657228182

Annalidia Pansini
E-mail: Pansini.annalidia@minambiente.it
0657228116

 

Documentazione

 

Aree 
Energia
Argomenti 
Energia
Energie rinnovabili
Tipologia 
In corso