Tu sei qui

Manifestazioni di interesse alla nomina dei componenti della Segreteria tecnica prevista dall’art. 2, comma 10, del decreto-legge 29 dicembre 2016, n. 243

AVVISO PUBBLICO

per l’acquisizione di manifestazioni di interesse alla nomina dei componenti della Segreteria tecnica prevista dall’art. 2, comma 10, del decreto-legge 29 dicembre 2016, n. 243, convertito con modificazioni nella legge 27 febbraio 2017, n. 18.

Il Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare intende procedere, con proprio decreto, alla nomina dei sei componenti della Segreteria tecnica di cui si avvale il Commissario straordinario unico per il coordinamento e la realizzazione degli interventi funzionali a garantire l’adeguamento, nel minor tempo possibile, alle sentenze di condanna della Corte di giustizia dell’Unione europea pronunciate il 19 luglio 2012 (causa -565/10) e il 10 aprile 2014 (causa C-85/13) in materia di collettamento, fognatura e depurazione delle acque reflue, nominato con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 26 aprile 2017.

I requisiti posseduti per l’eventuale nomina devono essere:

a.      cittadinanza italiana o cittadinanza di altro paese dell’Unione Europea;

b.      assenza, all’atto della nomina, di situazioni di incompatibilità e conflitti di interesse;

c.      assenza di cause ostative: non possono essere nominati, o se nominati decadono dall’incarico, coloro che siano stati condannati, anche con sentenza non passata in giudicato, ovvero siano stati rinviati a giudizio, per uno dei reati previsti dall’art. 407, comma 2, lett. a), del codice di procedura penale, ovvero per uno dei reati previsti dal libro secondo, titolo II, capo 1, del codice penale, ovvero per qualunque delitto commesso ai danni della pubblica amministrazione.

Nei casi previsti dalla presente lettera la decadenza è disposta con decreto del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare;

d.     titolo di studio: è richiesto il possesso di diploma di laurea. E’ valutabile, in alternativa, il possesso di titoli riconosciuti equivalenti rilasciati in altri Paesi dell’Unione Europea;

e.      requisiti attinenti all’area delle esperienze professionali: è richiesto, alla data del presente bando, il possesso di specifica esperienza professionale nel settore del collettamento e depurazione delle acque, con particolare riferimento alle acque reflue urbane. In particolare verranno ricercati

-       esperti in processi e impianti di depurazione delle acque reflue;

-       esperti in sistemi di collettamento delle acque;

-       esperti in idrologia urbana e protezione idraulica del territorio.

Possono partecipare alla selezione gli interessati che abbiano maturato almeno 15 anni nei settori e profili di cui sopra.

Ai fini della selezione saranno adottati i seguenti criteri di valutazione:

1.     Partecipazione a organismi di valutazione dei progetti per conto dell’Amministrazione pubblica;

2.     Esperienza acquisita nello specifico settore e profilo ( anni di esperienza, tipo di attività svolta, posizioni ricoperte);

3.     Pubblicazioni nel settore ( pubblicazioni tecniche e scientifiche su riviste o libri e partecipazione a convegni, sia a livello nazionale che internazionale);

4.     Attività di docenza e di divulgazione scientifica e tecnica;

5.     Eventuali altri titoli che il candidato ritenga utile presentare ai fini della valutazione.

Gli interessati dovranno presentare apposita domanda, redatta secondo l’allegato schema (si veda l’allegato 1), corredata dal curriculum vitae in formato europeo. In calce al curriculum vitae, datato e sottoscritto, dovrà essere riportata la seguente dichiarazione: “Il sottoscritto, consapevole che – ai sensi dell’art. 76 del D.P.R. n. 445/2000 – le dichiarazioni mendaci, la falsità degli atti e l’uso di atti falsi sono puniti ai sensi del codice penale e delle leggi speciali, dichiara che le informazioni rispondono a verità. Il sottoscritto in merito al trattamento dei dati personali esprime il proprio consenso al trattamento degli stessi nel rispetto delle finalità e modalità di cui al D.Lgs. n. 196/2003”.

Sulla base della valutazione dei curricula prodotti dagli interessati, con allegata tutta la documentazione necessaria alla valutazione, anche prodotta in forma di autocertificazione, sarà costituita una short-list (elenco ristretto di esperti).

La costituzione della short list di cui al presente avviso non intende porre in essere alcuna procedura concorsuale e non prevede graduatorie, attribuzioni di punteggio e/o altre classificazioni di merito. L’inserimento nella short list non comporta alcun diritto o aspettativa ad ottenere un incarico professionale di qualsiasi natura presso il Ministero, tenuto conto che il conferimento dell’incarico compete in ogni caso all’Autorità politica

L’incarico decorrerà dalla data di registrazione del provvedimento di nomina da parte degli Organi di controllo fino al 31 dicembre 2019,  termine eventualmente prorogabile di un ulteriore anno al fine di completare le attività di supporto al Commissario straordinario sopra citato, attenendosi alle direttive e alle istruzioni da questo impartite.

Gli esperti saranno chiamati a fornire, senza vincolo di subordinazione né di esclusività, supporto tecnico al Commissario straordinario NARS attraverso l’espletamento di attività Il compenso per l’espletamento dell’incarico di componente la Segreteria tecnica è stabilito in un importo lordo annuo onnicomprensivo di euro 50.000,00 (cinquantamila/00). 

I componenti della Segreteria tecnica sono nominati nel rispetto del principio di pari opportunità tra donne e uomini.

Le candidature dovranno pervenire entro il 19 dicembre 2017, tramite invio a mezzo posta elettronica certificata, esclusivamente al seguente indirizzo: gare@pec.commissariounicodepurazione.it  

Aree 
Acqua
Aria
Energia
Natura
Territorio
Direzioni 
Direzione generale degli affari generali e del personale (AGP)
Stato 
Aperto
Data Decorrenza 
Giovedì, Dicembre 7, 2017 - 14:15