Tu sei qui

Acqua e clima: a ottobre a Roma il Summit dei grandi fiumi del mondo

Ministero Ambiente lo organizza con Nazioni Unite, Rete Organismi di Bacino e AquaMadre. Galletti: serve mobilitazione mondiale

 

Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, in collaborazione con l’UNECE (Commissione economica per l'Europa delle Nazioni Unite), la Rete Internazionale degli Organismi di Bacino (RIOB) e AquaMadre, organizza il Summit internazionale “Acqua e clima. I grandi Fiumi del mondo a confronto”, che si svolgerà a Roma dal 23 al 25 ottobre 2017 nella prestigiosa “sala della Protomoteca” del Campidoglio.

 

Per la prima volta i responsabili dei bacini fluviali più rappresentativi di tutti i continenti si incontreranno nel nostro Paese per dare vita ad un dialogo costruttivo volto ad affrontare il futuro dell’acqua, minacciato dai mutamenti climatici sempre più frequenti e violenti, con ripercussioni spesso drammatiche in termini di inondazioni, siccità e distruzione di ecosistemi.

 

“Le conseguenze ecologiche, economiche e sociali dei cambiamenti climatici – afferma il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti – hanno bisogno della mobilitazione mondiale, quella che ci ha spinto a sottoscrivere l’accordo sul Clima di Parigi e che abbiamo ribadito al G7 Ambiente, per contrastare le ripercussioni sul patrimonio idrico, peraltro già compromesso in buona parte del globo”. “Vogliamo farci promotori – spiega il ministro – di un ampio confronto tra i rappresentanti dei grandi fiumi del mondo per convergere su una comune visione in vista della COP 23, che si terrà a Bonn nel prossimo novembre, e del Forum Mondiale dell’Acqua di Brasilia previsto a marzo 2018: due importanti appuntamenti – conclude Galletti - in cui il mio auspicio è che all’acqua, a buon diritto, venga riconosciuto un ruolo centrale nel dibattito sul clima e nelle scelte che i governi assumeranno per il futuro del pianeta”.

 

 

Per saperne di più:

http://www.minambiente.it/water-and-climate-summit