Tu sei qui

Caccia: a mezzanotte stop tordo bottaccio, beccaccia e cesena

Caccia: a mezzanotte stop tordo bottaccio, beccaccia e cesena

A governo potere sostitutivo per anticipare chiusura caccia a specie in sei regioni italiane
Il Consiglio dei Ministri ha approvato, su proposta del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, le delibere che assegnano al governo il potere sostitutivo straordinario per anticipare alla mezzanotte di oggi, martedì 20 gennaio, il termine di chiusura della caccia alle specie cesena, tordo bottaccio e beccaccia nel territorio delle regioni Liguria, Toscana, Umbria, Friuli-Venezia Giulia, Veneto e Marche. Il ministero dell’Ambiente sta comunicando alle Regioni
interessate l’atto del Consiglio, che modifica i calendari venatori nei quali veniva fissato al 31 gennaio il termine della caccia alle tre specie migratrici: un intervento reso necessario per garantire che beccaccia, tardo bottaccio e cesena non vengano cacciate durante il periodo della riproduzione e il ritorno al luogo di nidificazione, tema oggetto di un’imminente apertura da parte dell’Europa di una procedura d’infrazione nei confronti dell’Italia.