Tu sei qui

Emergenza idrica: Galletti, ministero e autorità di bacino distrettuali in prima linea

«Il ministero dell’Ambiente e le Autorità di bacino distrettuali sono in prima linea per affrontare e gestire nel migliore dei modi la carenza idrica su tutto il territorio nazionale, a fronte delle anomalie idrologiche e termiche che si sono registrate a partire dalla fine del 2016 e per tutti i primi 5 mesi del 2017, i cui effetti sono risultati particolarmente evidenti nei distretti idrografici padano e delle Alpi orientali, nonché in alcune porzioni territoriali di altri distretti nazionali, come sul lago di Bracciano nel Lazio».

A dichiararlo è il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti.

«Attraverso gli Osservatori - continua il ministro Galletti - e in costante  contatto con il ministero dell'Agricoltura stiamo monitorando, ora dopo ora, le situazioni che presentano particolari criticità, intervenendo, attraverso le istituzioni nazionali e territoriali competenti, laddove necessario».

Gli Osservatori distrettuali permanenti sugli utilizzi idrici, istituiti nel luglio 2016, su iniziativa del Ministero proprio per garantire la gestione ottimale dell’acqua, si stanno riunendo con cadenza settimanale, analizzando la situazione sui territori di competenza e provvedendo ad indicare le misure più idonee per fronteggiare le situazioni più critiche.