Tu sei qui

Mobilità sostenibile: presentati elementi per roadmap

Le raccomandazioni degli stakeholder: trasporti più brevi e tecnologia, serve efficienza e sostenibilità. Galletti: cambiare parco mezzi pubblico e commerciale, troppo vecchio

Roma, 30 mag – E’ stato presentato oggi a Roma, in un evento alla presenza del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e del viceministro ai Trasporti Riccardo Nencini, il documento “Elementi per una Road map della mobilità”, redatto con il supporto scientifico di RSE, Ricerca Sistema Energetico. Il testo è frutto dei contributi forniti dai partecipanti al tavolo voluto nel 2016  dalla Presidenza del Consiglio del Ministri e guidato dall’attuale capo di Gabinetto al ministro dell’Ambiente Raffaele Tiscar. Vi hanno partecipato oltre 80 soggetti tra i principali portatori di interesse del settore della mobilità, associazioni ambientaliste e di consumatori, rappresentanti delle Amministrazioni pubbliche centrali e locali, istituzioni di ricerca.

Partendo da un’analisi dello stato dell’arte della mobilità in Italia e dei suoi sviluppi futuri con l’elaborazione di scenari al 2030, il documento fornisce al decisore pubblico strumenti di supporto alle future decisioni sul tema della mobilità sostenibile. Gli stakeholder della mobilità impegnati al tavolo hanno elaborato una serie di Raccomandazioni al Governo relative alle leve che possono essere utilizzate per governare l’evoluzione della mobilità in relazione agli obiettivi nazionali di de-carbonizzazione, qualità dell’aria e salute dei cittadini e promozione della competitività delle filiere nazionali. Queste partono da tre obiettivi quali ridurre le necessità di trasporto e la lunghezza dei percorsi, orientare la mobilità verso l’efficienza e la sostenibilità, intervenire sulla tecnologia dei mezzi di trasporto. Alcune di queste misure individuate sono: favorire lo smart working e la mobilità a due ruote, promuovere il car sharing, stimolare l’utilizzo del trasporto pubblico e l’eliminazione dei vecchi veicoli, favorire l’adozione di combustibili alternativi per il trasporto collettivo, l’intermodalità nel trasporto merci, la crescita della mobilità a gas e a idrogeno per il trasporto individuale.

"Per la mobilita' sostenibile – ha ricordato il ministro Galletti - abbiamo messo 35 milioni di euro nel collegato ambientale e abbiamo ottenuto una grande risposta dai Comuni, con molti progetti presentati. Al G7 Ambiente di Bologna firmeremo inoltre un protocollo con le Regioni padane per la qualità' dell'aria e abbiamo identificato azioni comuni che riguardano anche la mobilita' sostenibile e che saranno operative nel breve termine. Dalla SEN, la Strategia energetica nazionale, e' emersa – ha concluso Galletti - la vetusta' del parco macchine circolante, specie quello pubblico e commerciale. Serve un ammodernamento, occorre che i nuovi mezzi rispondano ai requisiti ambientali".

"Quando si parla di mobilità nuova e sostenibile – ha commentato Stefano Besseghini Presidente e amministratore delegato di RSE - sono soprattutto due i punti fondamentali: la centralità dell'utente e l'importanza del digitale che fa da tessuto connettivo tra le persone e gli strumenti di mobilità". Per il Ministero dello Sviluppo Economico era presente il direttore generale Infrastrutture energetiche Gilberto Dialuce. Ha avviato i lavori Francesco Sperandini, Presidente e Amministratore delegato del Gse, cui è seguito l’intervento di Raffaele Tiscar. Prima della presentazione del documento da parte Stefano Besseghini e degli interventi dei tre rappresentanti dei ministeri, hanno preso la parola i professori Alberto Broggi (VisLab) e Carlo Ratti (MIT).

SCARICA QUI GLI ELEMENTI PER UNA ROADMAP SULLA MOBILITA’ SOSTENIBILE

SCARICA QUI LE RACCOMANDAZIONI DEGLI STAKEHOLDER

 

Partecipanti al Tavolo sulla Mobilità sostenibile

 

Amministrazioni Pubbliche

1.       Presidenza del Consiglio dei Ministri

2.        Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare

3.        Ministero dell’Economia e delle Finanze

4.       Ministero della Salute

5.       Ministero dello Sviluppo Economico

6.        Ministero dei Trasporti

7.       Ministero della Difesa

8.       Agenzia per la Coesione Territoriale

9.       Autorità per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico

 

Istituzioni/Centri di Ricerca 

Pubblici

 

10.   ENEA

11.   INNOVHUB Stazioni Sperimentali per l’industria

12.   ISPRA

13.   GSE-Gestore Servizi Energetici

14.   RSE

Stakeholder della mobilità

 

15.   A2A – Utility

16.   ACI – Automobile Club d’Italia

17.   ADICONSUM – Associazione italiana difesa consumatori e ambiente promossa dalla CISL

18.   AIPARK – Associazione Italiana tra gli Operatori nel settore della Sosta e dei Parcheggi

19.   AISCAT - Associazione Italiana Società Concessionarie

20.   ANAS- Autostrade e Trafori

21.   ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani

22.   ANCMA -  Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori

23.   ANFIA - Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica

24.   ANIGAS – Associazione Nazionale Industriali Gas

25.   API – Anonima Petroli Italiana

26.   ASCOMAC - Federazione Nazionale Commercio Macchine

27.   ASSOELETTRICA -  Associazione nazionale delle imprese elettriche

28.   Assogasliquidi/Federchimica

29.   ASSOGASMETANO – Associazione Nazionale Imprese Distributrici Metano

30.   ASSTRA - Associazione Trasporto Pubblico Locale

31.   BLABLACAR

32.   BMW – Costruttore

33.   CEI-CIVES – Commissione Italiana Veicoli Elettrici stradali a batteria, Ibridi e a celle a combustibile

34.   Cluster Trasporti Italia 2020

35.   CERTeT - Centro di Economia regionale, dei trasporti e del turismo

36.   COBAT - Consorzio Nazionale Raccolta e Riciclo

37.   CONSORZIO ECOGAS - Comparto gas autotrazione, GPL e metano

38.   CONSORZIO ITALIANO BIOGAS (CIB)

39.   CLASS Onlus - Comitato per lo Sviluppo Sostenibile

40.   CITROEN - Costruttore

41.   DAIMLER – Costruttore

42.   ENEL – Utility 

43.   ENEL Foundation – Fondazione Centro Studi Enel 

44.   ENI

45.   FAST - Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche

46.   FCA

47.   FEDERMETANO – Federazione nazionale dei distributori • e dei trasportatori di metano

48.   FEDERTRASPORTO - Associazione operatori e gestori di• infrastruttura del settore trasporti, logistica e turismo

49.   FS- Ferrovie dello Stato

50.   FIT Consulting - Strategie per lo sviluppo, soluzioni a rete, mobilità sostenibile.

51.   Ford Italia

52.   GM – Costruttore

53.   HERA – Utility

54.   Hyundai Motor Company Italy

55.   IGAS IMPRESEGAS – Associazione di Confindustria

56.   M.M. Automobili Italia SpA - Mitsubishi Motors – Costruttore

57.   Kyoto Club – Organizzazione non profit

58.   Leganet S.r.l. - Società di servizi di Legautonomie

59.   Legambiente – Associazione Ambientalista italiana

60.   Mercedes-Benz Italia

61.   Mitsubishi

62.   NEVmobility – Associazione europea per la mobilità di prossimità

63.   NGV System Italia

64.   Nissan – Costruttore

65.   NOESI

66.   Peugeot  – Costruttore Citroen

67.   /Peugeot - PSA Italia

68.   Pirelli – Costruttore componenti

69.   RAMPINI

70.   Renault – Costruttore

71.   Sapio – Società Anonima Produzione Idrogeno e Ossigeno

72.   SNAM

73.   Share'ngo – fornitura servizio di sharing

74.   TERNA

75.   Toyota – Costruttore

76.   Volksawagen – Costruttore

77.   The Green Consulting Group – Rappresentante Isole Minori

78.   TTS Italia – Associazione Italiana della Telematica per i Trasporti e la Sicurezza

79.   Unione Petrolifera

80.   UNRAE – Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri

81.   Utilitalia – Imprese Acqua Gas Energia

82.   VISLAB