Tu sei qui

Orlando incontra Hedegaard: condivisione su obiettivi ambiziosi

Orlando incontra Hedegaard: condivisione su obiettivi ambiziosi

Il ministro dell'ambiente Andrea Orlando ha incontrato questo pomeriggio il commissario europeo ai cambiamenti climatici Connie Hedegaard in visita ufficiale a Roma per una serie di incontri istituzionali. Al termine dell’incontro il ministro ha espresso soddisfazione "per la comune esigenza riscontrata di mantenere alto il livello di ambizioni" sui target del pacchetto clima-energia e contemporaneamente anche "di distribuire i carichi tenendo conto della configurazione dei diversi paesi membri dal punto di vista industriale intervenendo anche nell'ambito non Ets per la riduzione delle emissioni". 

Il ministro ha spiegato di aver "ritenuto positivo il punto di partenza della Commissione, si tratta ora di entrare nel merito e vedere come si possano definire le politiche che consentano al nostro Paese di non perdere competitività  e dare un contributo al raggiungimento di questo obiettivo". 

Dal commissario, ha proseguito Orlando, "sono giunte anche indicazioni al raggiungimento dei target anche con misure specifiche sull' efficienza energetica. Sono tutte notizie che possono consentire di parlare a chi ha espresso nei giorni scorsi resistenza a questi livelli ambiziosi e convincerlo che non solo abbandonare queste scelte significa sprecare sforzi fatti in passato ma anche che il prossimo ciclo può essere un'opportunità nella prosecuzione dello sforzo tenendo conto delle peculiarità dei diversi Paesi e in particolare del nostro".

Per il ministro Orlando inoltre "l' Italia può svolgere un ruolo importante" durante la presidenza del semestre Ue sulle questioni climatiche. "Sono convinto del fatto che ci sia un ruolo del nostro Paese che non può che configurarsi con il mantenimento di un livello alto di ambizione anche in funzione di una leadership che il nostro  Paese può svolgere in passaggi internazionali così importanti".

Il riferimento del ministro è al vertice convocato per settembre a New York dal segretario generale dell' Onu Ban Ki-moon e alla conferenza mondiale sul clima prevista a Lima in dicembre.