Tu sei qui

Orso entra in casa: da ministero ambiente 290 mila euro per sicurezza

Fondi al Parco d’Abruzzo, priorità a tre comuni: serviranno per adeguamento pollai, ricoveri animali da cortile, recinzioni elettrificate

Roma, 4 ago – Per prevenire eventuali incursioni dell’orso bruno marsicano il ministero dell’Ambiente ha destinato al Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise 290 mila euro come misura d’urgenza per potenziare la messa in sicurezza e la sorveglianza nelle aree di maggiore criticità. In via prioritaria, i fondi saranno impiegati nei comuni di Villavallelonga, Collelongo e Lecce nei Marsi, in provincia di L’Aquila. Proprio nel primo dei tre comuni, nei giorni scorsi, si è verificata l'incursione di un esemplare in una casa abitata da una famiglia.

Lo stanziamento del ministero guidato da Gian Luca Galletti riguarda vari tipi di interventi: dai lavori di adeguamento e messa in sicurezza dei ricoveri per animali da cortile nei centri abitati alla fornitura e posa in opera di pollai e ricoveri prefabbricati per animali da cortile, che sostituiscano quelli non efficienti o non a norma e siano realizzati in modo da essere resistenti a eventuali predazioni da parte dell’orso.

La somma, inoltre, coprirà le spese per le recinzionielettrificate di alcune strutture che costituiscono fonte alimentare, per gli indennizzi da fauna selvatica, i turni di controllo e le azioni di informazione e sensibilizzazione.