Tu sei qui

La biosicurezza nel semestre italiano di Presidenza del Consiglio UE

Il Consiglio dell'Unione europea è l'istituzione che riunisce i governi dei 28 Stati Membri. Esso negozia e adotta la nuova legislazione dell’UE su un piano di sostanziale parità con il Parlamento europeo, concorre ad adattarla, ove necessario, e coordina le politiche.

La Presidenza è assunta a rotazione da uno Stato membro ogni sei mesi; da luglio a dicembre 2014 spetta all’Italia preparare, coordinare e presiedere una serie di incontri politici: riunioni del Consiglio dell'Unione, riunioni dei Consigli di vari Ministeri, riunioni ministeriali informali, vertici internazionali e riunioni tra l'UE e le altre nazioni.

Il Consiglio si articola in dieci diverse “formazioni” secondo l’argomento su cui è chiamato a deliberare. Le riunioni ministeriali sono preparate da oltre 150 comitati e gruppi preparatori specializzati, che saranno presieduti da funzionari italiani.

La presidenza del Consiglio Ambiente è assicurata dal Ministro italiano dell'Ambiente. A sua volta i funzionari del Ministero dell’Ambiente presiederanno i Gruppi di lavoro che istruiscono l’attività del Consiglio.

L’attività del Consiglio si muove su due piani:

  • l’attività legislativa, di formazione di Regolamenti, Direttive e altri strumenti di indirizzo;
  • l’attività non legislativa, consistente per lo più in attività di indirizzo politico e di rappresentanza esterna dell’Unione.

Per quanto riguarda l’attività legislativa in materia di biosicurezza, durante il semestre di presidenza italiana si svolgeranno i lavori del Parlamento europeo che consentiranno di proseguire la discussione sul testo della proposta di Direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica la direttiva 2001/18/CE per quanto concerne la possibilità per gli Stati membri di limitare o vietare la coltivazione di Organismi Geneticamente Modificati (OGM) sul loro territorio, in vista di un’approvazione in seconda lettura.

Per quanto concerne l’attività non legislativa, durante il semestre italiano di presidenza del Consiglio UE l’Italia è chiamata a coordinare la formulazione delle posizioni comunitarie sul tema di biosicurezza durante le riunioni del Working Party on International Environmental Issues (WPIEI) sulla biosicurezza, in vista della partecipazione alla COP-MOP 7 che si svolgerà dal 29 settembre al 3 ottobre 2014 a Pyeongchang, Corea del Sud.