Tu sei qui

Lista delle sostanze vietate (o in restrizione)

La “Lista delle sostanze vietate (o in restrizione)”, è stata presentata, in occasione della 3° Conferenza REACH tenutasi a Roma il 14 novembre 2011, elaborazione a cura della Divisione V - Certificazione ambientale, prodotti chimici e acquisti pubblici verdi della Direzione Generale Valutazioni Ambientali del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

La “lista delle sostanze vietate (o in restrizione)” nasce dalla esigenza di fornire un quadro unitario delle sostanze chimiche soggette a divieti o a restrizioni. La normativa europea in materia di sostanze chimiche fornisce tali informazioni per singoli settori, rendendo complesso il reperimento di dati attendibili e aggiornati.

La “lista delle sostanze vietate (o in restrizione)” raggruppa, in modo omogeneo e sintetico, le informazioni di base sui divieti, le restrizioni e gli obblighi di autorizzazione stabiliti a livello europeo con tre disposizioni normative, allo scopo di facilitare l’accesso alle informazioni sulle sostanze caratterizzate dalle seguenti indicazioni di pericolo: sostanze classificate Cancerogene, Mutagene e tossiche per la Riproduzione (CMR), sostanze Persistenti, Bioaccumulabili e Tossiche (PBT), sostanze molto Persistenti e molto Bioaccumulabili (vPvB), inquinanti organici persistenti (POPs) e sostanze lesive per lo strato di ozono.

 

Lista delle sostanze vietate (o in restrizione) (pdf, 2.283 MB)