Tu sei qui

Autorizzazione specie esotiche invasive

Autorizzazione a svolgere attività di ricerca o conservazione ex situ su specie esotiche invasive di rilevanza unionale

Per detenere specie esotiche invasive in deroga ai divieti vigenti è necessaria un’autorizzazione rilasciata dalla Direzione Generale per la Protezione della Natura e del Mare del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Il documento che funge da prova per l'autorizzazione deve accompagnare la specie esotica invasiva a cui si riferisce in ogni momento della sua introduzione, detenzione, trasporto.

Le attività oggetto della richiesta di autorizzazione devono essere svolte in confinamento, per evitare il propagarsi o il diffondersi degli esemplari di specie invasiva.

La richiesta di autorizzazione va redatta utilizzando il seguente modello e trasmessa all’indirizzo PNM-II@pec.minambiente.it.

Nella richiesta di autorizzazione, il richiedente deve dimostrare il possesso di tutti i requisiti minimi prescritti dal Regolamento.

La richiesta è valutata con l’ausilio dell’ISPRA e può richiedere un’ispezione in loco per verificare il possesso dei requisiti prescritti dal regolamento.