Il Ministero dell’Ambiente vanta un’esperienza decennale di cooperazione con l’Egitto: dal 2004 a oggi sono stati realizzati progetti per un valore complessivo di circa 7 milioni di euro in molti settori, quali la gestione delle risorse idriche, l’educazione ambientale, la salvaguardia delle aree marine, l’utilizzo di energia da fonti rinnovabili.

Tra i progetti conclusi si ricordano: Med Desire, Improware e Egysol.

Il 2015 si è concluso con la firma da parte del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare italiano e del Ministero dell’Ambiente egiziano di un Protocollo d’Intesa per la protezione ambientale e lo sviluppo sostenibile.

Il co-finanziamento del Ministero dell’Ambiente italiano per promuovere programmi, iniziative e progetti relativi alla prevenzione e riduzione dell’inquinamento ambientale, la protezione dell’ambiente e lo sviluppo sostenibile ammonta a circa 4 milioni di euro.

Il Piano di Lavoro biennale, approvato nell’aprile 2016 dal Comitato Congiunto composto dai rappresentanti di entrambi i Ministeri, identifica tra le priorità di intervento:
• la gestione delle aree protette;
• la produzione di energia da fonti rinnovabili;
• la gestione sostenibile del ciclo dei rifiuti;
• iniziative per favorire il trasporto pubblico sostenibile;
• attività di capacity building.

Oltre alla cooperazione bilaterale realizzata nell’ambito del Protocollo d’Intesa, il Ministero dell’Ambiente sostiene lo sviluppo sostenibile in Egitto attraverso il progetto Mediterranean Investment Facility’, gestito dall’UNEP, il Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente.

 

    Aggiornamenti

    7/04/2016   Primo Comitato Congiunto: consenso raggiunto sul Piano di Lavoro

 

Contatti
Leonardo Gallico
AT Sogesid
gallico.leonardo@minambiente.it
l.gallico@sogesid.it
Tel. 06 5722 8125

Gabriella Rossi Crespi
AT Sogesid
rossicrespi.gabriella@minambiente.it
g.rossicrespi@sogesid.it
Tel. 06 5722 8153

Documentazione
- Protocollo d’intesa Italia - Egitto (8 dicembre 2015, ENIT)
- Piano di Lavoro Egitto (7 aprile 2016, EN)

 

 

 

Galleria fotografica

Parigi, dicembre 2015 - Il ministro Galletti e il ministro egiziano dell’Ambiente Khaled Fahmy in occasione della firma dell’accordo.