Il 9 febbraio 2017 è entrato in vigore l’Accordo Tecnico sulla cooperazione in materia di cambiamento climatico, protezione dell’ambiente e sviluppo sostenibile tra il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare della Repubblica italiana e il Ministero dell’Energia, delle Miniere e dell’Energia Rinnovabile della Repubblica tunisina.

Il Ministero dell’Ambiente italiano co-finanzierà le attività approvate nell’ambito dell’Accordo con un ammontare massimo di 2 milioni di euro.

In base al Piano di Lavoro di medio termine firmato il 9 febbraio 2017 nel corso della prima riunione del Comitato Congiunto, le Parti coopereranno in diverse aree di interesse comune tra cui:

• la promozione dell’energia rinnovabile e dell’efficienza energetica;
• la realizzazione, il monitoraggio e la  comunicazione dei NDC (Nationally Determined Contributions);
• la gestione integrata delle zone costiere;
• la gestione sostenibile dei rifiuti.

Il Protocollo è la tappa più recente di una lunga collaborazione tra il Ministero dell’Ambiente italiano e le istituzioni tunisine che ha portato, in oltre dieci anni, alla realizzazione di numerosi progetti nel settore idrico e dell’energia rinnovabile; tra i più importanti:

• il programma PROSOL, che ha promosso il ricorso all’energia fotovoltaica nel settore residenziale, industriale e terziario, specialmente per quanto riguarda il circuito degli hotel;
• il progetto MED DESIRE, che ha sostenuto la diffusione dell’efficienza energetica e dell’energia solare in diversi paesi del Mediterraneo;
• il progetto IMPROWARE, attraverso cui è stato incentivato un uso più efficiente delle risorse idriche in Tunisia e in altri paesi del Mediterraneo.
 

Le attività bilaterali in Tunisia sono supportate dal MEDREC (Mediterranean Renewable Energy Center), un Centro, istituito nel 2004 a Tunisi dal Ministero dell’Ambiente Italiano, che si occupa di formazione, disseminazione delle informazioni, trasferimento di tecnologia, progettazione e networking in tutto il bacino del Mediterraneo.

 

   Aggiornamenti

    11/05/2017   Primo Comitato Congiunto: siglato il piano operativo a medio termine
    15/02/2017   Mitigazione e Adattamento: prosegue l’impegno per l’attuazione dei Contributi Volontari Nazionali sottoscritti a Parigi (notiziario radio)
   
 

 

Contatti
Giorgia Caropreso
AT Sogesid
caropreso.giorgia@minambiente.it
g.caropreso@sogesid.it
Tel. 06 5722 8160

Gabriella Rossi Crespi
AT Sogesid
rossicrespi.gabriella@minambiente.it
g.rossicrespi@sogesid.it
Tel. 06 5722 8153

  

Documentazione
- Protocollo d'Intesa Italia - Tunisia (9 febbraio 2017, EN)
- Piano di Lavoro Tunisia (11 maggio 2017, EN)
Tunisian Energy Country Report (2013)
Tunisian Solar Plan (GSE- Gestore Servizi Energetici, 2010)

 

Galleria fotografica

Il direttore generale La Camera, il direttore generale perl’Elettricità e le Energie Rinnovabili, Afef Challouf, e il direttore generale dell’ANME, Hamdi Harrouche, in alcuni momenti dell’incontro

 

Alcuni momenti della firma dell’Accordo Tecnico sulla cooperazione in materia di cambiamento climatico (Roma, 9 febbraio 2017)