Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha avviato, il 19 Ottobre 2000, assieme al Ministero dell’Ambiente cinese, il Sino-Italian Cooperation Program for Environmental Protection – SICP (Programma di Cooperazione Italia-Cina per la Protezione Ambientale) allo scopo di promuovere progetti per la protezione dell’ambiente e lo sviluppo sostenibile in Cina.

La visita in Cina del Ministro Gian Luca Galletti  (30 ottobre – 4 novembre 2014) ha segnato un momento decisivo per il rilancio del partenariato  tra l’Italia e la Cina, con la firma di una Dichiarazione Congiunta tra il Ministero dell’Ambiente italiano e il Ministero della Protezione Ambientale cinese che rafforza la cooperazione su basi nuove, con il contributo di investimenti privati e un maggior coinvolgimento delle imprese.
Assumono priorità la formazione e la ricerca scientifica per lo sviluppo di tecnologie a basso impatto ambientale e si punta a un modello di sviluppo sostenibile che offra nuove opportunità economiche in favore delle aziende italiane e cinesi nel quadro dei piani di sviluppo e delle priorità indicate dai due governi. 

Nell’arco della pluriennale cooperazione con la Cina sono state coinvolte diverse istituzioni cinesi e sono tutt’ora in corso accordi di collaborazione con: il Ministero della Protezione Ambientale (MEP), l’Accademia Cinese per le Scienze Sociali (CASS), il Ministero della Scienza e della Tecnologia (MOST), la Municipalità di Pechino (Beijing EPB), l’Università di Tsinghua, la Municipalità di Shanghai (Shanghai EPB), la Municipalità di Tianjin (Tianjin EPB), la Commissione Nazionale per lo Sviluppo e la Riforma (NDRC), l’Università di Tongji, l’Università Shanghai Jiao Tong, il Ministero dell’Industria e dell’Informazione Tecnologica (MIIT).

Si è invece conclusa la collaborazione con l’Amministrazione statale per le Foreste (SFA) e con il Ministero per le Risorse Idriche (MWR). 

   

Dal 2000 ad oggi sono stati realizzati progetti e programmi in 31 tra Province, Regioni autonome e Municipalità in Cina, nei seguenti settori:

• protezione e conservazione delle risorse naturali (agricoltura sostenibile, controllo dell’inquinamento dell’aria, gestione delle risorse idriche, prevenzione della contaminazione del suolo,
  gestione dei rifiuti solidi);
• promozione delle fonti di energia rinnovabili e dell’efficienza energetica;
• trasformazione economica e tecnologica per lo sviluppo a basse emissioni;
• agricoltura sostenibile;
• rafforzamento istituzionale, sostegno alla pianificazione urbana e all’edilizia ecologica;
• lotta al cambiamento climatico globale e ai suoi effetti negativi attraverso un maggiore adeguamento alle Convenzioni internazionali sul Clima; • trasporto sostenibile; 
• campagne di sensibilizzazione ed educazione ambientale.

                           2

A ciò si aggiunge il supporto, negli anni, alla presenza italiana in alcune delle più prestigiose fiere sull’ambiente nel contesto cinese, come la China International Environmental Protection Exhibition & Conference (CIEPEC), la IE Expo, la China-Italy Science, Technology & Innovation Week.

Di particolare importanza è, inoltre, il Programma di Alta Formazione che il Ministero ha promosso a partire dal 2003 sulle diverse tematiche della gestione ambientale e dello sviluppo sostenibile, destinato a tecnici, giovani professionisti, accademici, e decision-maker di amministrazioni, università e imprese cinesi. Il Programma, che nel tempo si è arricchito della partecipazione di tutte le principali istituzioni cinesi competenti in materia ambientale, ha formato sinora circa 10.000 partecipanti attraverso 260 corsi che si sono svolti sia in Italia che in Cina. Oltre 600 le visite di studio e 150 le aziende italiane visitate.

Al fine di favorire e promuovere opportunità per il settore privato nel quadro di un partenariato istituzionale, l’attività di cooperazione del 2017, oltre a proseguire sulle attività di collaborazione in atto, si è articolata su tre direttive:

• Rafforzamento della cooperazione con Cooperazione con il Ministero dell’Ambiente (MEP) e con la Municipalità di Pechino, a partire dal rinnovo degli accordi di collaborazione nel giugno 2017;
• Partecipazione ad eventi e manifestazioni fieristiche;
• Partecipazione e coinvolgimento del settore privato nei progetti.

Per maggiori informazioni sulla cooperazione Italia-Cina è possibile contattare l'Help Desk dedicato alle aziende italiane interessate alle opportunità di scambio tecnologico in campo ambientale in Cina (referente: Ms. Tan Jialu; e-mail: tan@sicppmo.org).

 

     In evidenza

  -   Nasce DIGE, il database delle imprese verdi italiane che intendono collaborare con la Cina
  -   Dossier sul Programma di cooperazione Italia – Cina per la Protezione dell’Ambiente 2016-2017  
  -   Programma di cooperazione Italia-Cina per la protezione ambientale: help desk

 

   Aggiornamenti

    22/06/2017   15 anni del Programma di Alta Formazione in Cina (notiziario radio)
    17/06/2017   Efficientamento energetico e sostenibilità ambientale: inaugurato il Yunchou Building a Shanghai
    16/06/2017   Sino-Italian Cooperation Program: firmati due nuovi protocolli d’Intesa con il Governo cinese e con la Municipalità di Pechino
    16/06/2017   Conclusa CIEPEC 2017: presenti oltre 50 imprenditori italiani
    15/06/2017   Seminario su ‘Environmental Management: 15 Years Anniversiray of the Sino-Italian Advanced Training Program’
    15/06/2017   Italia - Cina: Galletti, collaborazione su efficienza e lotta a inquinamento
    14/06/2017   Seminario sino-italiano su ‘Soil Pollution Prevention and Control Technology’
    14/06/2017   Clima: Galletti, Cina apprezza esito G7 e rinnova impegni Parigi
    06/05/2017   Conclusa IE Expo 2017: 36 imprese al padiglione italiano
    04/05/2017   Collaborazione tra Italia e Cina per la protezione ambientale, Fiera Shangai IE Expo 2017 (notiziario radio)
    23/02/2017   Cina: due appuntamenti fieristici per le imprese verdi (notiziario radio)

    02/02/2017   Aperta la Call per la partecipazione alla China-Italy Science, Technology & Innovation Week – Edizione 2017
    01/02/2017   Invito per la partecipazione di imprese italiane alla IE expo China 2017
    01/02/2017
  Invito per la partecipazione di imprese italiane al China International Environmental Protection Exhibition & Conference - CIEPEC 2017
    09/11/2016   Ecomondo: la Strategia di sviluppo verde di Pechino per gli anni 2016-2020
    08/11/2016   Ecomondo: la promozione dei controlli ambientali al centro dell’incontro con la delegazione cinese
    08/11/2016   Green economy, Galletti a Ecomondo: accordo con Cina per forum annuale
    23/09/2016   Programma Alta Formazione italo-cinese: bando per supporto alle attività 2017-2018
    22/09/2016   Invito per la partecipazione di imprese italiane al Forum Sino-Italiano sull’Efficienza Energetica nei Settori Industriali di Vetro e Ceramica
    07/09/2016   Aperte le iscrizioni alla “Italy China Science, Technology & Innovation Week 2016”
    22/08/2016   Pechino: aperto il bando di gara per la fornitura di beni e servizi per il monitoraggio delle particelle PM 2.5
    16/06/2016   Firmata intesa al ministero, presenti Galletti e Guo Jinlong
 

 

Contatti
Silvia Massimi
AT Sogesid
massimi.silvia@minambiente.it
s.massimi@sogesid.it
Tel. 06 5722 8122
Documentazione
- Protocollo d’Intesa con il Ministero della Protezione Ambientale della Repubblica Popolare Cinese (MEP)(14 giugno 2017, EN, cinese)
- Protocollo d’Intesa con la Municipalità di Pechino (16 giugno 2017, IT, cinese)