Moroni, 17 agosto 2016 - Il Ministero dell’Ambiente italiano e il Ministero dell’Agricoltura, Pesca, Ambiente e Gestione del Territorio dell’Unione delle Comore, si sono riuniti per svolgere il primo incontro del Comitato Congiunto che dà il via alla cooperazione Italia- Comore nell’ambito del Protocollo d’Intesa firmato a Parigi nel dicembre 2015.

L’area di cooperazione prioritaria identificata dal Comitato Congiunto è la gestione integrata dei rifiuti. Non sono mancate espressioni di interesse anche per la gestione integrata delle risorse idriche, la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili e la tutela del suolo (tutti temi inclusi nel Piano di Lavoro a Medio Termine).

Per promuovere progetti di cooperazione in queste aree tematiche il Ministero dell’Ambiente ha impegnato 1,5 milioni di euro che saranno cofinanziati anche dalla controparte comoriana.