Tu sei qui

Parchi, Velo: "legge è grande opportunità di sviluppo sostenibile per i territori"

Velo: “Con la legge più fondi: 30 mln di euro per i Parchi e 9 per le Aree Marine Protette nel triennio 2018-20”

Via libera da parte della Camera al cosiddetto ddl Parchi, il disegno di legge che riforma e migliora la legge istitutiva delle aree protette, la 394 del 1991.

“Il provvedimento approvato oggi dall’aula – ha dichiarato la Sottosegretaria all’Ambiente, Silvia Velo – garantisce e promuove la conservazione e la valorizzazione del patrimonio naturale del nostro Paese; introduce novità per quanto riguarda la governance degli enti gestori, più snella per le aree protette, prevede una serie di semplificazioni procedurali e rafforza la capacità delle aree protette di beneficiare di finanziamenti ulteriori rispetto alle risorse concesse annualmente dal Ministero dell’Ambiente.

Aspetto fondamentale di questa legge – ha aggiunto la Sottosegretaria Velo – è la possibilità che viene offerta ai Parchi e alle Aree Marine Protette di essere non solo un presidio di difesa del patrimonio ambientale, ma anche un vero e proprio motore di sviluppo per l’economia locale.

Il provvedimento, infatti, prevede una serie di strumenti che consentiranno ai Parchi di promuovere iniziative economiche di valorizzazione del territorio e del patrimonio edilizio esistente, azioni per sostenere il turismo sostenibile e per sviluppare un’economia territoriale innovativa e allo stesso tempo ancorata alle tradizioni e alla cultura locale.

In sostanza – ha aggiunto Velo - gli Enti Parco sono chiamati a una sfida e hanno, finalmente, l’opportunità di diventare attori protagonisti della crescita economica del territorio, anche perché, con la legge approvata oggi, il Governo assume un importante impegno dal punto di vista economico prevedendo un finanziamento di 30 mln di euro per i Parchi e 9 per le Aree Marine Protette nel triennio 2018-20 a valere sui proventi delle aste C02” – ha concluso la Sottosegretaria Velo.

 

 

Aree 
Natura