Tu sei qui

28° Meeting della Società Internazionale di Chimica e Tossicologia Ambientale - Roma dal 13 al 17 maggio 2018

A Roma dal  13 al 17 maggio 2018
28° Meeting della Società Internazionale di Chimica e Tossicologia Ambientale (SETAC Europe)
che riunisce ogni anno migliaia di esperti del mondo scientifico, dell’industria e degli organismi governativi impegnati nei settori dell’ecotossicologia,della tossicologia umana, della valutazione del rischio, dell’esposizione ad agenti chimici, dell’analisi del ciclo di vita dei prodotti (LCA), dell’impronta ambientale dei prodotti e di altri temi strettamente connessi alle politiche ambientali.
L’evento richiamerà scienziati e rappresentanti dell’industria e dei governi di tutto il mondo e costituirà una occasione di scambio a livello scientifico internazionale oltre che una importante vetrina per le innovazioni industriali volte a migliorare la sostenibilità dei modelli produttivi e la qualità dell’ambiente.

Per ogni informazione relativa all’iscrizione e alle opportunità offerte ai partecipanti al meeting si rinvia alla pagina ufficiale della manifestazione: https://rome.setac.org

Si segnala infine che dal 4 ottobre al 29 novembre 2017 sarà possibile inviare “abstract” per comunicazioni orali e/o poster da presentare nelle diverse sessioni del meeting.
https://rome.setac.org/PROGRAMME/SCIENTIFIC-PROGRAMME/CALL-FOR-ABSTRACTS/

La SETAC è un’organizzazione scientifica e professionale non-profit che coinvolge a livello globale circa 6000 iscritti tra cui numerose istituzioni internazionali che si occupano del controllo e regolamentazione ambientale, prestigiosi enti di ricerca e industrie.

Nei Meeting annuali della SETAC esperti del mondo accademico, del governo e dell’industria si scambiano informazioni e idee sullo studio e la soluzione di problemi ambientali, sulla gestione delle risorse naturali, sulla regolamentazione, sullo sviluppo di una ricerca innovativa che abbia come obiettivo lo sviluppo tecnologico, ma tenendo sempre presente la protezione e l’educazione ambientale.

Il 28° Annual Meeting della Society of Environmental Toxicology and Chemistry (SETAC) si terrà a Roma dal 13 al 17 maggio 2018 e prevede la partecipazione di almeno 2500 persone provenienti da 60 Paesi diversi nella sede congressuale “La Nuvola” all’EUR.

Particolare attenzione in questa edizione di Roma verrà data allo sviluppo di tecnologie innovative che abbiano come duplice obiettivo il progresso della scienza, ma al tempo stesso la protezione ambientale.

Tutte le diverse proposte per le sessioni congressuali sono state accuratamente vagliate dal Comitato Scientifico durante la riunione che si è tenuta a Roma il 7-8 settembre. Dato il numero eccezionalmente alto di proposte, quasi tutte di alta qualità e di grande interesse, è stato deciso di accorpare preliminarmente le sessioni con tematiche simili, limando le piccole differenze esistenti grazie al lavoro di qualificati esperti del settore che dovranno preparare delle descrizioni molto accurate delle sessioni selezionate.

Quindi, possiamo affermare che finalmente il programma del congresso è completo ed esaustivo per tutti i temi d’interesse relativi a SETAC. Entrando nel dettaglio, sottolineiamo come, accanto ai classici argomenti trattati negli scorsi Congressi, sono state inserite anche delle sessioni riguardanti nuove tematiche emergenti, quali ad esempio “Effetti dannosi dei rifiuti plastici nel mare e strategie di mitigazione”, “Salvaguardia e conservazione del patrimonio culturale: il possibile contributo della chimica”, “Valutazione e gestione ambientale del materiale di scavo prodotto nella costruzione di gallerie artificiali”, “Obiettivi dello sviluppo sostenibile: il contesto globale per la definizione di un’Agenda per gli Enti governativi, il commercio e il mondo accademico”, “Percorso verso una conoscenza condivisa sulla corretta comunicazione del rischio per l’utilizzo dei composti chimici e il pericolo che rappresentano”.

Le diverse sessioni sono, quindi, pronte per la sottomissione degli Abstract!

Non dimenticate di leggere accuratamente l’intera descrizione delle sessioni (non solo il titolo) per poter meglio identificare quelle più inerenti alla vostra ricerca, prendendo in considerazione anche il programma non convenzionale, dove potrete trovare le ricerche e le tematiche più innovative.

Prossime scadenze:
4 ottobre: apertura della sottomissione degli Abstract
29 novembre: termine per la sottomissione degli Abstract
20 marzo: termine dell’iscrizione (early registration) per congressisti, relatori e presidenti delle sessioni.  

 

 

 

 

     

Aree 
Territorio
Direzioni e divisioni di competenza 
Direzione generale per le valutazioni e le autorizzazioni ambientali (DVA)