Tu sei qui

Repertorio della flora italiana protetta

Presentazione


La Flora vascolare, che comprende le Felci, le Gimnosperme e le Angiosperme, annovera 5.599 specie (Pignatti A., 1982); la Flora briologica, cioè i Muschi e le Epatiche ammonta a 1097 specie ( Cortini Pedrotti C.,1992; Aleffi M. e Schumacker R., 1995), mentre quella dei Licheni ne comprende 2.145 (Nimis P.L. , 1993). A tale componente terrestre va poi aggiunta quella delle alghe marine e delle acque dolci dei fiumi, dei laghi, degli stagni delle pozze, etc. per le quali non esistono, a tutt'oggi, delle pubblicazioni di sintesi a cui riferirsi.
Per la Flora Vascolare, si è utilizzato come testo di riferimento La Flora d'Italia (Pignatti, 1982) integrandolo con quanto segnalato nella lista rossa nazionale e in quelle regionali pubblicate dalla Società Botanica Italiana.
Per tutti gli altri gruppi di "flora minore" mancando testi generali di riferimento, è stata consultata la bibliografia specifica di settore.
 

Contenuti


Sono state analizzate tutte le singole specie vegetali tutelate dalle normative internazionali recepite dall'Italia:

  • Convenzione di Berna;
  • Convenzione di Washington;
  • Convenzione di Barcellona
  • Direttiva 92/43/CEE "Habitat"

 

Per quanto riguarda le categorie IUCN, si riporta la traduzione operata dalla Società Botanica Italiana, relativamente alle nuove categorie del 1994.
Le entità vegetali sono suddivise in tabelle alle quali corrispondono le seguenti categorie:

  • Alghe
  • Licheni
  • Briofite
  • Pteridofite
  • Gimnosperme
  • Angiosperme

 

Tali categorie, sono comunque da intendersi come gruppi non in senso rigorosamente tassonomico, ma tali da rendere una facile individuazione delle specie in esse contenute.
All'interno delle tabelle, le specie sono raggruppate per famiglia, e le famiglie sono disposte seguendo l'ordine alfabetico.
Quando la normativa include una sottospecie, questa viene riportata con lo stesso numero d'ordine della specie a cui appartiene.
Per quanto riguarda la famiglia delle Orchidaceae, interamente tutelata dalla Convenzione di Washington (CITES), a causa di problemi di tipo nomenclaturale, l'elenco non è da considerarsi esaustivo. Eventuali specie escluse sono comunque protette.
Con lo scopo di fornire un pratico strumento di lavoro, è stata inserita una colonna in cui riportare, quando esistente, il nome volgare in lingua italiana. Di fatto tale nome vernacolare è molto soggettivo e variabile a seconda delle località. Nei casi in cui esso è presente, per la flora vascolare, la fonte di riferimento è stata la Flora d'Italia (Pignatti, 1982).
Sempre con lo stesso obiettivo è stata data particolare importanza alla segnalazione di specie endemiche e subendemiche, cioè specie il cui areale di distribuzione è rispettivamente limitato all'Italia o si estende anche ai territori vicini.
Numerose specie attualmente tutelate da normative internazionali rientrano in varie categorie di rischio di estinzione a seconda della superficie di territorio che si considera ad es: a livello internazionale, nazionale, regionale. A puro scopo informativo, si è ritenuto utile inserire la presenza della categoria IUCN attribuita alle specie presenti nel repertorio secondo le pubblicazioni esistenti ad opera della Società Botanica Italiana (Conti et al. 1992; 1997).
 

Descrizione dell'elenco


Le entità vegetali sono suddivise in tabelle alle quali corrispondono le seguenti categorie:

  • Nome latino = Binomio linneano relativo al taxa considerato
  • Nome italiano = quando presente sulla Flora d'Italia di Pignatti (1982)

 

Le categorie rispetto alle quali è stato verificato se esistono informazioni (simbolo x) sono le seguenti:

  • Berna = Allegato I (1999)
  • Cites A = Allegato A del Regolamento (CE) n. 2307/97
  • Cites B = Allegato B del Regolamento (CE) n. 2307/97
  • Cites D = Allegato D del Regolamento (CE) n. 2307/97
  • Habitat all.2 = Allegato 2 alla Direttiva 43/92/CEE "Habitat" denominato Specie animali e vegetali di interesse comunitario la cui conservazione richiede la designazione di Zone Speciali di Conservazione (Z.S.C.). Aggiornato con la Direttiva 97/62/CE del Consiglio del 27 ottobre 1997. Il simbolo P indica che la specie è prioritaria.
  • Habitat all.4 = Allegato 4 alla Direttiva 43/92/CEE "Habitat" denominato Specie animali e vegetali di interesse comunitario che richiedono una protezione rigorosa. Aggiornato con la Direttiva 97/62/CE del Consiglio del 27 ottobre 1997.
  • Habitat all. 5 = Allegato 5 alla Direttiva 43/92/CEE "Habitat" denominato Specie animali e vegetali di interesse comunitario il cui prelievo nella natura e il cui sfruttamento potrebbero formare oggetto di misure di gestione. Aggiornato con la Direttiva 97/62/CE del Consiglio del 27 ottobre 1997.
  • Barcellona all. 2 = Allegato 2 alla Convenzione di Barcellona per la protezione del Mar Mediterraneo dall'inquinamento adottata il 16 Febbraio 1976, e approvata con Decisione del Consiglio Europeo 25 luglio 1977, n. 77/585/CEE(G.U.C.E. 19 settembre 1977, n.L 240).
  • Endemica = specie il cui areale di distribuzione è rispettivamente limitato all'Italia o si estende anche ai territori vicini.
  • IUCN = Categoria IUCN, di cui segue la decodifica dei suffissi principali, attribuita a livello nazionale secondo la pubblicazione Conti et al., 1997. Nel caso la specie sia minacciata solo a livello di alcune Regioni è stato messo il simbolo x. Per i Licheni e le Briofite il testo di riferimento è Conti et al. 1992.

 

 

Legende delle categorie IUCN

Sigla Categoria in italiano Categoria in inglese
EX Estinto Extinct
EW Estinto in natura Extinct in the wild
CR Gravemente minacciato Critically endagered
EN Minacciato Endagered
VU Vulnerabile Vulnerable
LR A minor rischio Lower Risk
cd Dipendenti dalla protezione Conservation Dependent
nt Quasi a rischio Near Threatened
lc A rischio relativo Least Concern
DD Dati insufficienti Data Deficient
NE Non valutato Not Evalued

 

Legende delle categorie valide solo per Briofite e Licheni

Sigla Categoria in italiano Categoria in inglese
EX Estinto Extinct
E Minacciato Endagered
V Vulnerabile Vulnerable
R Rara Rare

 

 

Repertorio della flora italiana protetta