Tu sei qui

Cop 22: Il padiglione italiano ospitera’ eventi e seminari della societa’ civile

In vista della prossima Conferenza delle Parti della Convenzione delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici (COP22), che si terrà a Marrakech dal 7 al 18 novembre 2016, il Ministero dell’Ambiente invita organi istituzionali, amministrazioni pubbliche e organizzazioni non governative nazionali a candidarsi per la realizzazione di side event, seminari  e presentazioni da tenere presso il padiglione italiano.

I temi proposti dovranno essere inerenti alle sfide poste dal cambiamento climatico – dalla decarbonizzazione dell’economia alle strategie di adattamento – considerando che al centro della XXII conferenza sul clima ci sarà l’attuazione del protocollo di Parigi che prevede di contenere l’aumento della temperatura media del pianeta nel secolo in corso ben al di sotto della soglia di 2° C. rispetto all’era preindustriale, perseguendo l’obiettivo del limite di 1,5 °C. Le proposte verranno selezionate in ordine di arrivo con priorità  a eventi istituzionali che raccontino esperienze italiane anche in termini progettuali e di cooperazione, attività, misure e iniziative volte a contrastare il cambiamento climatico. Gli eventi dovranno avere una durata non superiore alle due ore e dovranno preferibilmente tenersi in lingua inglese.

Il Ministero dell’Ambiente metterà a disposizione la sala e le attrezzature di supporto audio-visivo. Spese di viaggio e soggiorno, nonché eventuali spese di traduzione, catering, inviti o altro saranno a carico dei soggetti proponenti. Si ricorda che l’accesso ai padiglioni della Conferenza delle Parti, incluso quello italiano, sono consentiti solo a seguito di registrazione nominale  presso il Segretariato UNFCCC che sarà garantita dal Ministero esclusivamente ai relatori. Il pubblico che assisterà agli eventi sarà costituito dai partecipanti accreditati alla COP22 sia come delegazione del proprio paese che come osservatori o stampa.

Per presentare le proposte si invita a compilare il modulo di richiesta e inviarlo entro e non oltre il 10 ottobre 2016 ai seguenti indirizzi email: ianna.roberta@minambiente.it  e tadiello.elena@minambiente.it

Aree 
Acqua
Aria
Energia
Natura
Territorio
Direzioni e divisioni di competenza 
Direzione generale per lo sviluppo sostenibile, per il danno ambientale e per i rapporti con l'Unione europea e gli organismi internazionali (SVI)
Argomenti 
Clima