Tu sei qui

Il sottosegretario Micillo alla finale di Green Game 2018, progetto di educazione ambientale: “A scuola possiamo diffondere una nuova sensibilità ambientale tra i giovanissimi”

Napoli, 9 gennaio 2019 – Si è svolta questa mattina alla Città della Scienza di Napoli la finale di Green Game 2018, il format didattico itinerante, patrocinato dal Ministero dell’Ambiente, che tratta i temi della raccolta differenziata, del riciclo e più in generale della sostenibilità ambientale.

Il progetto, alla sua sesta edizione e rivolto agli studenti delle classi 1^ e 2^ delle Scuole Secondarie Superiori, quest’anno si è svolto in Campania, coinvolgendo in attività ludiche e di informazione 56 scuole e oltre 12 mila ragazzi.

Ha aperto la giornata il sottosegretario all’ambiente on. Salvatore Micillo, con delega all’educazione ambientale, che ha rivolto i suoi auguri agli oltre 1000 studenti presenti in platea, giunti da tutta la regione per contendersi il titolo di Campione Regionale. “Vorrei far arrivare a casa e a chi ci segue l’entusiasmo che stiamo vivendo qui a Città della Scienza- ha esordito Micillo. Sono tantissimi i ragazzi provenienti da tutta la regione. Dobbiamo guardare i passi in avanti che sono stati fatti e ci accorgeremo che ora, finalmente, l’ambiente è al centro dei dibattiti, anche nel mondo scolastico. Come Ministero dell’Ambiente abbiamo firmato un protocollo col MIUR e stanziato i fondi affinché l’educazione ambientale entri come materia di studio nelle scuole di ogni ordine e grado. Tra le deleghe che mi sono state conferite dal Ministro Costa ho anche quella all’educazione ambientale, incarico di cui sento l’onere e l’onore, perché sensibilizzare i giovani credo sia il modo migliore per creare una coscienza collettiva e spiegare quanto l’ambiente sia importante per le future generazioni”.

Il sottosegretario ha concluso il suo intervento ringraziando per il lavoro eccezionale nella raccolta differenziata e con i cittadini i rappresentanti dei consorzi che hanno sostenuto l’iniziativa: Cial, Comieco, Coreve, Corepla e Ricrea, consorzi della filiera del riciclo degli imballaggi rispettivamente in alluminio, carta, vetro plastica e acciaio.

Presenti all’evento, l’Assessore all’Ambiente del Comune di Napoli Raffaele Del Giudice, l’Amministratore Unico di A.S.I.A. Napoli, Francesco Iacotucci, l’Assessore all’Ambiente del Comune di Salerno Angelo Caramanno, i rappresentanti dei Consorzi Nazionali per la Raccolta, il Recupero ed il Riciclo degli Imballaggi: Gennaro Galdo di Cial, Claudia Rossi di Comieco, Valentina Meschiari e Massimo Di Molfetta di Corepla e Massimiliano Avella di Coreve, Roccandrea Iascone di Ricrea e Michele Bonomo, Presidente emerito di Legambiente.

Aree 
Natura