Tu sei qui

ll mercato al servizio dell’energia off grid: i risultati del seminario sul programma Lighting Global

 

 

Roma, 28 ottobre 2016 – “Andiamo dove sono i mercati….e dove i nostri clienti vogliono andare”. E’ questa, come spiega Russell Sturm, dirigente del dipartimento che si occupa di Accesso all’Energia dell’International Finance corporation (IFC) del Gruppo Banca Mondiale, la strategia su cui poggia il programma ‘Lighting Global’, a cui è stato dedicato il seminario ‘Energy Access and Clean Energy Business Opportunities’ che si è svolto oggi presso il MATTM.

Lighting Global è la piattaforma gestita dall’IFC che promuove l’accesso all’energia pulita in mercati con scarsa o nulla connessione alla rete elettrica, specialmente in Africa, Asia e in alcune isole del Pacifico. Come ricordano gli esperti dell’IFC, oggi più di due miliardi di persone non hanno accesso  alla rete elettrica oppure hanno una connessione estremamente intermittente. Nell’85% dei casi si tratta di una popolazione che vive in aree rurali, isolate e scarsamente popolate.  Ogni anno vengono spesi circa 27 miliardi di dollari per l’illuminazione e la ricarica della telefonia mobile attraverso sistemi che non prevedono l’elettricità (cherosene, candele, torce), mentre si accede alla legna per la cucina e il riscaldamento. Si tratta di un “cattivo” mercato: dannoso (oltre 800.000 morti all’anno a causa dell’inquinamento prodotto dal cherosene), dispendioso (ogni anno vengono spesi oltre 40 miliardi di dollari in sistemi d illuminazione di scarsa qualità) e non sostenibile (annualmente questo mercato produce oltre 190 milioni di tonnellate di gas serra).  Al tempo stesso, questa domanda rivela le grandi opportunità per un mercato basato su energie rinnovabili che non prevede connessione alla rete elettrica e offre prodotti economici e di qualità. Il programma Lighting Global sostiene le imprese che intendono posizionarsi in questo mercato (con speciale riferimento a sistemi di illuminazione domestica, ventilazione, ricarica dei cellulare, radio, TV) e che superano i test di qualità.

Il Direttore Generale della DG SVI, Francesco La Camera, ha ricordato come il Ministero dell’Ambiente ha sostenuto , già a partire dal 2010, il programma Lighting Global attraverso un finanziamento che nel tempo ha raggiunto i 20 milioni di dollari. E’ stato inoltre ribadito l’impegno del Ministero a promuovere, anche in sinergia con le proprie attività di cooperazione bilaterale,  le imprese italiane che investono nella Green Economy e in tecnologie a basse emissioni di carbonio e rappresentano un attore strategico per adempiere agli impegni globali di riduzione delle emissioni.

L’iniziativa ha riscosso grande successo: 23 le imprese italiane presenti e 11 gli incontri one on one con i rappresentanti del Programma.
 

 

  

 

 

Aree 
Energia