Tu sei qui

MARE, VELO: “FIRMATO ACCORDO COOPERAZIONE TRA MINISTERO AMBIENTE E UNEP/MAP PER PROTEZIONE MARE”

"Sviluppo e rafforzamento della gestione efficiente delle Aree Specialmente Protette di Importanza Mediterranea, rafforzamento della gestione dei rifiuti marini, creazione del network mediterraneo dei progetti CAMP (Coastal Area Management Program) e promozione di strumenti di governance per la blue growth".

Sono questi i punti principali dell'accordo di cooperazione bilaterale firmato questa mattina tra il Ministero dell'Ambiente e l'UNEP/MAP (United Nations Environment Programme/Mediterranean Action Plan) - Convenzione di Barcellona alla presenza della Sottosegretaria all'Ambiente Silvia Velo.

"Si tratta - ha spiegato Silvia Velo - di un'iniziativa intrapresa per intensificare la collaborazione e le attività di cooperazione tra il nostro Paese e la Convenzione di Barcellona anche a seguito della firma della Carta di Livorno.

Un accordo triennale, per un valore di circa 4 milioni e mezzo di euro, che contribuirà, grazie alle finalità individuate dall'intesa, a realizzare importanti obiettivi dell'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile come quelli della protezione e l'uso sostenibile dei mari, degli oceani, delle risorse marine e delle aree marine protette"

Per la prima fase di attuazione dell'accordo, anche in vista della Presidenza italiana G7, si darà priorità alle azioni per la gestione dei rifiuti marini e alla promozione di strumenti di governance della Blue Growth” - ha concluso la Sottosegretaria Velo.

“L’accordo di cooperazione che abbiamo firmato oggi – ha aggiunto Gaetano Leone, Coordinatore  dell’Unep/Map – Segretariato della Convenzione di Barcellona – conferma ancora una volta lo straordinario impegno dell’Italia per la tutela dell’ambiente marino e costiero del Mediterraneo. Le priorità che abbiamo sviluppato insieme, rientrano nella strategia a medio termine dell’Unep/Map e produrranno azioni concrete e di grande impatto” – ha concluso Leone.

 

Aree 
Acqua
Territorio