Tu sei qui

Primo incontro del Comitato Congiunto con il Perù: approvato il Piano di Lavoro

Lima, 24 agosto 2018 – Si è svolta a Lima la prima riunione del Comitato Congiunto istituito nell’ambito del Protocollo d’Intesa tra il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare italiano e il Ministero dell’Ambiente del Perù.

La riunione è stata co-presieduta dal Direttore Generale della Direzione per lo Sviluppo Sostenibile del Ministero dell’Ambiente, Francesco La Camera e dal Direttore Generale per il Cambiamento Climatico e la Desertificazione del Ministero dell’Ambiente peruviano Martha Cuba Villafuerte de Cronkleton.

Nel corso dell’incontro, sono stati discussi e approvati i documenti che regoleranno la cooperazione tra i due Paesi (Regole di Procedura del Comitato Congiunto, Principi Guida del Meccanismo di Cooperazione Bilaterale, Accordo Finanziario).

È stato, inoltre, approvato il Piano di Lavoro, che, tenendo conto dagli obiettivi fissati dal Perù nel proprio Piano Nazionale per la riduzione delle emissioni e l’adattamento al cambiamento climatico (Contributo Nazionale Volontario - NDC) presentato nell’ambito dell’Accordo di Parigi, prevede le seguenti aree di collaborazione:

Gestione dei rischi derivanti dagli effetti dei cambiamenti climatici, attraverso il miglioramento delle capacità di generazione, raccolta, analisi e disseminazione dei dati e delle informazioni.
Rafforzamento delle politiche di mitigazione e adattamento al cambiamento climatico, a partire da una migliore integrazione degli NDC negli strumenti di pianificazione nazionali e subnazionali, la definizione di strategie di investimento pubblico, la promozione di attività di formazione e sensibilizzazione del pubblico.
Lancio di progetti pilota nel campo della mitigazione e dell’adattamento al cambiamento climatico, che rispondano alle priorità fissate dagli NDC.
Rafforzamento delle capacità di monitoraggio e governance eco-sostenibile di alcun settori agricoli prioritari per l’economia peruviana, anche alla luce di una maggiore consapevolezza degli effetti del cambiamento climatico.

Al fine dell'efficace attuazione delle proposte progettuali che saranno inserite nelle quattro aree di cooperazione, il Ministero dell'Ambiente peruviano ha richiesto il coinvolgimento di UNDP in qualità di Agenzia di Implementazione delle attività di cooperazione.

 

 

Aree 
Acqua
Aria
Energia
Natura
Territorio
Programmi Comunitari
Direzioni e divisioni di competenza 
Direzione generale per lo sviluppo sostenibile, per il danno ambientale e per i rapporti con l'Unione europea e gli organismi internazionali (SVI)