Tu sei qui

Progetto LIFE CarbOnFarm - Conferenza finale. Reggia di Portici (NA), 15 giugno 2018

Venerdì 15 giugno 2018, presso la Reggia di Portici (NA), si terrà la Conferenza finale del progetto LIFE CarbOnFarm “Tecnologie per la stabilizzazione del carbonio organico del suolo, la produttività delle aziende agricole, la valorizzazione delle biomasse residuali e la mitigazione del cambiamento climatico” (LIFE12 ENV/IT/000719).

LIFE CarbOnFarm, co-finanziato dall’UE nell’ambito del Programma LIFE+, è stato coordinato dal Centro di Ricerca Interdipartimentale sulla Risonanza Magnetica Nucleare per l’Ambiente, l’Agro-Alimentare ed i Nuovi Materiali dell’Università degli Studi di Napoli Federico II (CERMANU), e ha coinvolto, come beneficiari associati, anche due enti regionali: l’Assessorato Agricoltura della Regione Campania e l’Agenzia Lucana di Sviluppo e di Innovazione in Agricoltura (ALSIA) della Regione Basilicata.

Il progetto ha riguardato l’adozione di metodi sostenibili per la gestione della sostanza organica dei suoli agrari, con l’obiettivo ultimo di: migliorare la stabilità e il contenuto di sostanza organica (sequestro del carbonio, con conseguente riduzione delle emissione di gas serra nell’atmosfera), recuperare la fertilità chimica e biologica dei suoli nel lungo periodo e mantenere le rese produttive con minori input energetici.

La gestione della sostanza organica si è basata sull’apporto di compost di alta qualità ottenuti dal riciclaggio delle biomasse agrarie (digestato, letame e residui colturali), prodotte localmente, e sull’aggiunta ai suoli di prodotti biocompatibili che incrementano la stabilità del carbonio organico.

Le pratiche di gestione sostenibile della sostanza organica sono state applicate in 5 aziende agrarie a diverso indirizzo produttivo (cerealicolo foraggero, ortive di pieno campo, frutteti), localizzate in Piemonte e Campania. Tra i principali output di progetto:

  • realizzazione di 1 impianto prototipale di compostaggio aziendale, presso la società agricola Prima Luce di Eboli (SA), per la produzione di compost verde da residui colturali (estensione impianto: 4.000 mq ; capacità produttiva: circa 5.000 t/anno di compost maturo);
  • realizzazione di 1 prototipo per il rilevamento dei gas serra dai suoli agrari, a batterie solari, basato su un sistema di camere di misura indipendenti e una centralina di rilevamento e ricezione/trasmissione dati in modalità wi-fi;
  • realizzazione di 1 manuale sulle tecniche di compostaggio aziendale e di 2 video sul funzionamento dell’impianto prototipale utilizzato nel progetto.

Nel corso della Conferenza di LIFE CarbOnFarm, oltre alla presentazione dei risultati raggiunti dal progetto, saranno trattati altri importanti temi legati al ruolo della sostanza organica nella sostenibilità aziendale, al sequestro del carbonio organico nei suoli agrari, al compostaggio aziendale, ecc.

Programma

 

 

Aree 
Acqua
Aria
Energia
Natura
Territorio
Direzioni e divisioni di competenza 
Direzione generale per lo sviluppo sostenibile, per il danno ambientale e per i rapporti con l'Unione europea e gli organismi internazionali (SVI)
Argomenti 
Life+