Tu sei qui

Prorogato al 3 marzo il termine per le candidature

C’è ancora tempo per candidarsi al Premio Impresa Ambiente, promosso come di consueto, dalla Camera di Commercio di Roma e, in particolare, dalla sua Azienda speciale Asset Camera, in collaborazione con Unioncamere e con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, che hanno condiviso la missione del Premio: valorizzare le esperienze imprenditoriali orientate all’innovazione intelligente di processi e prodotti, stimolando, al contempo, comportamenti sostenibili negli acquisti.

 Le numerose richieste inviate dal mondo delle aziende al fine di ottenere un prolungamento dei termini di scadenza per inoltrare la domanda di partecipazione hanno convinto le organizzazioni promotrici: sarà quindi il 3 marzo il nuovo termine per candidarsi.

 Il Premio, nelle precedenti edizioni, ha portato alla ribalta grandi e piccole aziende, con progetti e prodotti che hanno contribuito concretamente a migliorare l’impatto economico, sociale e ambientale in Italia. Il contributo delle imprese ha rispecchiato in pieno il grande fermento della società sui temi ambientali, offrendo soluzioni e tecnologie al mercato.

Il premio si divide in quattro categorie: 1) Miglior Gestione, 2) Miglior Prodotto, 3) Miglior Processo/Tecnologia, 4) Miglior Cooperazione Internazionale. E' inoltre previsto un “Premio Speciale Giovane Imprenditore”, riservato a titolari o dirigenti d'impresa under 40 (già in gara per una delle quattro categorie), che si siano distinti per spiccate capacità imprenditoriali,  innovazione ed attività di ricerca nell'ambito dello sviluppo ecosostenibile.

Possono partecipare, gratuitamente, al Premio Impresa Ambiente le imprese regolarmente iscritte alla Camera di Commercio di appartenenza.

La sola categoria 4) “Migliore cooperazione internazionale per lo sviluppo sostenibile”, è riservata alle aziende che abbiano sviluppato partnership internazionali e coinvolto una o più organizzazioni appartenenti a settori differenti (aziende private, enti pubblici, enti non governativi, istituzioni accademiche e di ricerca). I partner dell’organizzazione italiana dovranno appartenere a Paesi in via di sviluppo o Paesi con un’economia in transizione. Le partnership devono basarsi sui principi di equità, trasparenza e mutuo beneficio; inoltre dovranno contribuire significativamente ai tre elementi che caratterizzano lo sviluppo sostenibile: protezione ambientale, sviluppo economico ed equità sociale.

Le imprese vincitrici saranno ammesse di diritto all’European Business Awards for the Environment, rappresentando le eccellenze italiane alla selezione europea del premio promossa dalla Commissione europea (DG Ambiente). 

Il bando, le scadenze, le modalità di candidatura e ulteriori dettagli sono disponibili sul sito www.premioimpresambiente.it. La cerimonia di premiazione si svolgerà a Roma, il prossimo aprile, nel Tempio di Adriano in Piazza di Pietra, sede della CCIAA di Roma.

La segreteria organizzativa del Premio Impresa Ambiente è curata da Asset Camera, Azienda speciale della Camera di Commercio di Roma, Via Capitan Bavastro 116, 00154 Roma, e-mail: info@premioimpresambiente.it.

 

Aree 
Acqua
Aria
Energia
Natura
Territorio
Programmi Comunitari
Direzioni e divisioni di competenza 
Direzione generale per lo sviluppo sostenibile, il clima e l'energia
Argomenti 
Educazione ambientale