Tu sei qui

Protocollo d'intesa tra Mattm e Federazione italiana canoa kayak

Questa mattina, presso la Sala delle Fiaccole del Coni a Roma, è stato siglato un protocollo d’intesa tra il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare e la Federazione italiana canoa kayak. A firmare l’accordo sono stati il sottosegretario del Ministero dell’ambiente, Silvia Velo, e il presidente della Fick, Luciano Bonfiglio.

Un appuntamento a cui ha preso parte anche il presidente del Coni, Giovanni Malagò. Il protocollo dà vita a una collaborazione sistematica tra la Federazione italiana canoa kayak e il Mattm volta a promuovere la cultura del mare e delle acque interne, a livello nazionale, in collaborazione con le Istituzioni di riferimento, e a sostenere l’alto valore sociale e culturale dell'elemento acqua e degli sport canoistici. Tra gli obiettivi dell’accordo vi sono poi la promozione di progetti mirati e di comune interesse riguardanti attività sociali, culturali e sportive a carattere ambientale, tese soprattutto alla valorizzazione del mare, e la predisposizione di strategie comunicative mirate a sensibilizzare le istituzioni e l’opinione pubblica. 

“Sport e ambiente sono un binomio indissolubile – ha dichiarato il sottosegretario Velo - e non è possibile neppure pensare allo svolgimento di alcune attività, come proprio il canottaggio, se non immersi nella natura. E allo stesso tempo gli sportivi, godendo di una visione privilegiata di alcuni ecosistemi, diventano di frequente le prime sentinelle per la tutela di aree particolarmente delicate da qualsiasi forma di aggressione, a partire dalle diverse forme di inquinamento. Sono convinta che il protocollo contribuirà allo sviluppo di una cultura ambientalista di cui il nostro Paese ha tanto bisogno”.

Aree 
Acqua