Tu sei qui

Protocollo d’intesa tra Ministero dell’Ambiente e Regione Toscana contro l’erosione costiera

Questa mattina, presso la sala consiliare della Torre, a San Vincenzo (Livorno), è stato presentato il protocollo d’intesa siglato tra il Ministero dell’Ambiente e la Regione Toscana contro l’erosione costiera. Si tratta di un’iniziativa che prevede la realizzazione di interventi pilota per la difesa della costa dal fenomeno appunto dell’erosione e dagli effetti dei cambiamenti climatici. Il protocollo prevede interventi pilota da realizzare sulla costa di Piombino, Rosignano Marittimo e della stessa San Vincenzo, dove è previsto il ripascimento dell’arenile. Lavori per i quali il Ministero dell’ambiente ha investito 1,3 milioni di euro e che tengono conto delle recenti direttive europee, delle norme nazionali, regionali e dello stesso protocollo di gestione delle zone costiere del Mediterraneo firmato a Madrid nel 2008. A presentare l’iniziativa, di grande rilevanza per affrontare un fenomeno come l’erosione costiera che sta modificando il paesaggio e arrecando notevoli danni alle attività balneari, sono stati il sottosegretario di Stato del Ministero dell’Ambiente, l’onorevole Silvia Velo, l’assessore regionale all’ambiente e alla difesa del suolo, Federica Fratoni, che hanno siglato il protocollo, il consigliere regionale Gianni Anselmi, e il sindaco di San Vincenzo, Alessandro Bandini. "Come Ministero abbiamo messo a punto delle linee guida a livello nazionale per combattere l'erosione della costa, coinvolgendo i maggiori esperti, con l'obiettivo di realizzare interventi il più possibile efficaci. La Toscana ha realizzato dei progetti che sono subito cantierabili e con il protocollo abbiamo deciso così di realizzare degli interventi pilota. Un ulteriore passo a difesa di quel meraviglioso mare che è il Mediterraneo", ha dichiarato il sottosegretario Velo.

 

 

 

Aree 
Territorio