Tu sei qui

Santuario "Pelagos" per i mammiferi marini in Mediterraneo

Carta di Parternariato tra Comuni rivieraschi del Santuario e Autorità italiane - Già 4 i Comuni che vi hanno aderito (San Vincenzo, Andora, Campo nell’Elba e Viareggio)

santuario_mmbigLa IV Conferenza delle Parti del Santuario per i Mammiferi Marini nel Mediterraneo - Santuario Pelagos, tenutasi a Monaco nell’ottobre 2009, ha adottato 10 Raccomandazioni da attuarsi a cura delle Parti Contraenti; tra queste, la Raccomandazione COP4/REC9 “Sensibilizzazione - Comunicazione” prevede, all’art. 1, l’adozione della “Carta di Partenariato” Pelagos-Comuni del litorale, secondo quanto definito nell’allegato 1 alla Raccomandazione stessa.

Con tale adesione, i Comuni manifestano la loro volontà di partecipare e contribuire, nelle loro azioni secondo la loro dimensione, alla implementazione operativa di tutte le misure utili alla conservazione dei mammiferi marini del Santuario Pelagos.

A seguito di valutazione favorevole dell’Autorità nazionale referente per il Santuario Pelagos (MATTM) e successiva firma congiunta tra Rappresentanti del Comune e di detta Autorità nazionale, si procede contestualmente alla consegna ufficiale della bandiera del Santuario Pelagos, che il Comune interessato potrà utilizzare secondo le modalità indicate nella Carta stessa.

La Carta che ha validità di 2 anni a partire dalla sua firma, ha già registrato l'adesione di 4 Comuni italiani (San Vincenzo, Andora, Campo nell’Elba e Viareggio) e potrà essere rinnovata, su richiesta esplicita del Comune, previa verifica delle attività svolte secondo quanto previsto nella pertinente griglia di valutazione (“Griglia di valutazione della Carta comunale di Partnership delle tre Parti”, all. 4 della Raccomandazione COP4/REC9) da parte dell’Autorità nazionale per il Santuario Pelagos; allo scadere dei 2 anni di validità della Carta, l’Autorità nazionale compie ulteriore valutazione, in modo da poter concedere l’eventuale rinnovo, stimolando i singoli Comuni a progredire nelle loro azioni pertinenti. I risultati di tali valutazioni verranno successivamente trasmessi alle altre Parti, in modo da confrontare i risultati ottenuti e assumere ulteriori decisioni e raccomandazioni congiunte.

Vai alla pagina dedicata

Aree 
Acqua
Direzioni e divisioni di competenza 
Direzione generale per la protezione della natura e del mare (PNM)
Argomenti 
Aree naturali protette
Biodiversità