Tu sei qui

Suolo, Velo: "Con legge stop a consumo entro 2050"

Sottosegretario all’Ambiente: “Legge è priorità per tutela ambiente, ma anche occasione di sviluppo per edilizia sostenibile”

“Via libera dalla Camera alla legge sul consumo del suolo, un provvedimento che fissa il traguardo del consumo zero da raggiungere entro il 2050, una legge innovativa di cui il nostro Paese ha estremamente bisogno e in linea con i principi dettati dall’Unione Europea”.

Lo dichiara il Sottosegretario all’Ambiente Silvia Velo al termine dei lavori odierni della Camera dei Deputati.

“La legge – ha spiegato Velo – da una parte riduce il consumo ulteriore di suolo, dall’altra contempla una serie di semplificazioni utili a realizzare interventi di rigenerazione delle aree urbane degradate, privilegiando progetti su edifici pubblici e privati secondo i più elevati standard di qualità ambientale.

Non solo – continua Velo – nel testo introduciamo anche un pacchetto di misure per migliorare la qualità energetica degli edifici, oltre alla destinazione degli oneri di urbanizzazione per la manutenzione delle opere pubbliche, per la riqualificazione del patrimonio edilizio, ambientale e paesaggistico, anche ai fini della mitigazione e della prevenzione del rischio idrogeologico.

Porre un freno al consumo di suolo – ha concluso Velo – oltre ad essere una priorità dal punto di vista ambientale, può diventare un volano per la crescita economica del nostro Paese, un’occasione per creare nuovo sviluppo in chiave sostenibile e nuovi posti di lavoro attraverso il rilancio di un settore cruciale come quello dell’edilizia”.

Questa legge – ha concluso Velo – dimostra come, attraverso un nuovo modello di sviluppo basato sulla sostenibilità, si possano superare le contrapposizioni tra crescita economica e ambiente”

 

Aree 
Territorio