Tu sei qui

Territorio: Sottosegretario Gava, l’unità di missione ha fallito. Rapporto Ispra su dissesto impone accelerazione vera

Roma, 24 lug. - “Nel giorno in cui Ispra ha scientificamente dimostrato, durante la presentazione della seconda edizione del rapporto 'Dissesto idrogeologico in Italia', che il nostro è un Paese sempre più a rischio, che il 91% dei Comuni e che oltre 3 milioni di famiglie vivono in zone ad alta vulnerabilità, ribadiamo con forza che riorganizzare le competenze e le funzioni in materia di suolo presso il Ministero dell’Ambiente è la scelta giusta.

La Struttura di missione di Palazzo Chigi, sorta con l’esplicita finalità del Governo Renzi di imprimere un’accelerazione all’attuazione degli interventi ha fallito. È stata una scelta meramente politica. L’accelerazione non c’è stata e le Regioni reclamano giustamente le risorse. Peraltro tale organo, essendo strettamente connesso al Presidente del Consiglio e istituito con suo decreto, è per sua natura “temporaneo” in quanto di supporto al Governo per una specifica “missione” e dovrebbe decadere automaticamente al termine del mandato governativo. Con il riordino si supera quindi la criticità di una evidente sovrapposizione di competenze che tale Struttura ha finito per ingenerare nel settore. Alla progettazione e realizzazione degli interventi e al controllo in ordine alla corretta, efficace ed efficiente utilizzazione delle risorse continueranno a provvedere i Presidenti delle Regioni in qualità di Commissari di Governo, mentre i criteri, le modalità e l’entità delle risorse destinate al finanziamento degli interventi saranno definiti sia a livello nazionale.

Sono oltre 7 milioni le persone che risiedono nei territori vulnerabili e in nove Regioni ci sono il 100% dei Comuni a rischio idrogeologico. La pericolosità a frane e alluvioni riguarda quasi 80.000 beni culturali e monumenti. È ora di passare dalle 'missioni' alle opere concrete.” È quanto ha dichiarato Vannia Gava, Sottosegretario al Ministero dell’Ambiente della Tutela del Territorio e del Mare.

Aree 
Territorio