La Conferenza delle Parti esamina e promuove l'attuazione del Protocollo di Cartagena e, ove opportuno, valuta e adotta modifiche, formula raccomandazioni, istituisce organismi sussidiari, interagisce con le competenti organizzazioni internazionali e gli organismi intergovernativi e non governativi.

L’Italia è chiamata a coordinare la formazione delle posizioni comunitarie e ad assicurare la rappresentanza esterna dell’Unione in occasione della COP-MOP 7 che si terrà a Pyeongchang, Repubblica di Corea, dal 29 settembre al 3 ottobre 2014.

Le principali tematiche riguardanti la biosicurezza che verranno affrontate in occasione della settima Conferenza delle Parti sono:

  • manipolazione, trasporto, imballaggio e identificazione (HTPI) di organismi viventi modificati (OVM);
  • Protocollo Addizionale di Nagoya-Kuala Lumpur in materia di responsabilità e risarcimento al Protocollo di Cartagena sulla biosicurezza;
  • valutazione e gestione del rischio;
  • considerazioni socio-economiche;
  • monitoraggio e controllo;
  • valutazione e revisione dell’efficacia del Protocollo di Cartagena;
  • movimenti transfrontalieri non intenzionali e misure di emergenza;
  • uso confinato di OVM.

 

Documents - Seventh meeting of the Conference of the Parties serving as the meeting of the Parties to the Cartagena Protocol on Biosafety (COP MOP 7)