L'Adaptation Fund è stato istituito nel 2001 per finanziare progetti di adattamento nei paesi in via di sviluppo che hanno ratificato il Protocollo di Kyoto e sono particolarmente vulnerabili agli effetti negativi dei cambiamenti climatici.

Dal 2015 l’Italia ha co-finanziato il fondo con 14 milioni di euro.

Il Fondo promuove progetti e programmi il cui obiettivo esplicito è quello aumentare la resilienza ai cambiamenti climatici.

Possono accedere ai finanziamenti i paesi in via di sviluppo che sono parte del Protocollo di Kyoto e sono particolarmente vulnerabili agli effetti negativi dei cambiamenti climatici. Questa definizione include i piccoli paesi insulari, i paesi con fragili ecosistemi montani, le zone aride e semi-aride e le aree suscettibili di inondazioni, siccità e desertificazione.

L’accesso ai finanziamenti può avvenire mediante due canali:

•   l’accesso diretto attraverso “agenzie di implementazione accreditate” nazionali o regionali;
•   l’accesso attraverso un’agenzia di implementazione multilaterale.

Nel primo caso, i paesi in via di sviluppo accedono ai finanziamenti attraverso entità legali nazionali o regionali che ottengono un accreditamento dimostrando di soddisfare i criteri fiduciari stabiliti dal Board del Fondo. L’accreditamento ha una durata di 5 anni.

Nel secondo caso, sono le agenzie multilaterali di sviluppo o le banche a prestare servizio presso il Board del Fondo in qualità di “agenzie di implementazione multilaterali”. Anche questi soggetti devono soddisfare i criteri fiduciari sopramenzionati.

L’Adaptation Fund è particolarmente apprezzato dai paesi riceventi poiché ha favorito un robusto sistema di accesso diretto ai finanziamenti assicurando, al tempo stesso, il monitoraggio e la trasparenza dei progetti approvati.

Per maggiori dettagli è possibile consultare la guida sui meccanismi di accesso ai finanziamenti dell’Adaptation Fund.

Ulteriori informazioni sugli Enti di implementazione sono disponibili qui.

 

   Aggiornamenti

   24/11/2017  CoP 23: dall’Italia altri 7 milioni al Fondo di Adattamento
   17/11/2016  Adaptation Fund: dall’Italia 5 milioni di euro

 

Contatti
Alessandro Peru
AT Sogesid
peru.alessandro@minambiente.it
g.peru@sogesid.it
Tel. 06 5722 8210