Adaptation Fund: dall’Italia 5 milioni di euro

Marrakesh, 17 novembre 2016 – Nel corso della 22esima COP sul Clima a Marrakesh, l’Italia ha annunciato che finanzierà l’Adaptation Fund con 5 milioni di euro: uno sforzo più che raddoppiato rispetto al 2015 che la vedeva impegnata con 2 milioni di euro.

Nel corso della COP hanno annunciato il proprio sostengo al Fondo anche la Germania, la Svezia e le regioni belghe delle Fiandre e della Vallonia. Complessivamente i nuovi contributi raggiungono la cifra di 81 milioni di dollari, sorpassano l’obiettivo fissato, per il 2016, a 80 milioni di dollari.

Il Ministro Gian Luca Galletti ha ricordato che l’adattamento è una questione che coinvolge sia i paesi ricchi che quelli poveri e deve essere affrontata insieme: “l’ultimo anno abbiamo contribuito al fondo per la prima volta. Accresceremo il nostro contributo con ulteriori 5 milioni di euro perché riteniamo che sia una risposta forte e efficace al cambiamento climatico”.

Dal 2010 l’Adaptation Fund ha impegnato 357 milioni di dollari per sostenere 55 progetti in 48 paesi, raggiungendo più di 3,7 milioni di beneficiari. Particolarmente apprezzata è la possibilità di accesso diretto al Fondo, che offre ai paesi in via di sviluppo l’opportunità di accedere alle risorse e sviluppare progetti direttamente attraverso Enti d’implementazione nazionali accreditati (National Implementing Entities - NIEs) rafforzandone la capacità di agire in favore dell’adattamento al cambiamento climatico.