Gaborone, 24 ottobre 2016 – Entra nel vivo la cooperazione con il Botswana con la seconda riunione, oggi, del Comitato Congiunto istituito nel quadro del Protocollo d’Intesa firmato nel dicembre 2015 dal Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare italiano e dal Ministero dell’Ambiente, della Fauna Selvatica e del Turismo della Repubblica di Botswana. La delegazione italiana era guidata dal Direttore Generale Francesco La Camera, mentre il Segretario Permanente Elias Magosi, era a capo della delegazione del Botswana.

Il Comitato ha approvato un progetto finalizzato a sostenere il governo del Botswana nell’identificazione di nuove opportunità di investimento e trasferimento tecnologico con riferimento al settore delle energie rinnovabili e nella loro promozione attraverso l’elaborazione di progetti.

Il Botswana ha, inoltre, espresso interesse per un progetto che aggiorni la capacità di raccolta delle informazioni sul clima attraverso il sistema informativo GIS. Si è dunque deciso di organizzare un sopralluogo di tecnici italiani, nel mese di dicembre, per analizzare la situazione attuale e preparare un progetto sulla tecnologia GIS.

E’ stato infine sottolineato come la recente istituzione, in Botswana, del Ministero per le Risorse Minerarie, la Tecnologia Verde e la Sicurezza Energetica offra ulteriori opportunità di sinergia istituzionale.