Ecomondo: la promozione dei controlli ambientali al centro dell’incontro con la delegazione cinese

Rimini, 8 novembre 2016 - Nell'ambito della ventesima edizione di Ecomondo, l’appuntamento di spicco sulla green economy e l’economia circolare, oggi, il Direttore Generale Francesco La Camera ha presieduto, insieme al vice Direttore Generale del Bureau per la Protezione Ambientale della Municipalità di Pechino, Ms. Li Xiaohua, una tavola rotonda che ha posto le basi per una futura collaborazione finalizzata al trasferimento in Cina delle migliori tecnologie italiane per il controllo delle emissioni VOC in atmosfera, per il monitoraggio degli inquinanti nelle acque di falda e nel suolo e per la gestione dei rifiuti industriali provenienti dal settore petrolchimico.

Alla tavola rotonda hanno partecipato i principali stakeholder italiani ed il colosso del petrolchimico cinese, "SINOPEC Beijing Yanshan Petrolchimical Industrial Group": uno stabilimento localizzato a 50 km dal centro di Pechino che, ogni anno, processa oltre 10 milioni di greggio e produce 800.000 tonnellate di prodotti petroliferi altamente raffinati.

Tale collaborazione sarà promossa nell’ambito del SICP (Sino-Italian Cooperation Program for Environmental Protection), il pluriennale Programma di Cooperazione Italia-Cina per la Protezione Ambientale promosso dal Ministero dell'Ambiente.

 

Galleria fotografica

Rimini, novembre 2016 – Alcuni momenti della tavola rotonda tra Italia e Cina su controlli ambientali.