Rimini, 8 novembre 2016 - Entra nel vivo la cooperazione tra Italia e Libano in campo ambientale con la prima riunione del Joint Committe che si è tenuta a Beirut presso il ministero dell’Energia con la partecipazione del ministro Arthur Nazarian, dell’ambasciatore italiano in Libano Massimo Marotti, del presidente del Centro libanese per l’efficienza energetica (LCEC) Pierre El Khoury e del direttore generale per lo Sviluppo sostenibile Francesco La Camera.

Componevano la delegazione libanese referenti dell’Unità Finanziaria della Banca del Libano e del Centro Libanese per il Risparmio Energetico (LCEC), la struttura tecnica deputata a sviluppare le strategie di sviluppo sostenibile e le politiche energetiche in Libano.

Nel corso della Tavola Rotonda il Direttore Generale Francesco La Camera ha illustrato i principali contenuti dell’Accordo Tecnico tra il Ministero dell’Ambiente Italiano e il Centro Libanese per il Risparmio Energetico soffermandosi sulle opportunità per il Sistema Italia.

Nel corso della giornata, le imprese libanesi – principalmente operanti nel campo del risparmio energetico, degli impianti idraulici, della fornitura di gas, dell’automazione industriale e della refrigerazione – hanno svolto incontri B2B con le imprese italiane presenti alla Fiera.