La Commissione europea ha pubblicato il 28 aprile 2017 l’Invito a presentare proposte (Call for proposals) per l’annualità in corso per le diverse tipologie di progetti dei due sottoprogrammi di LIFE, il sottoprogramma Ambiente e il sottoprogramma Azione per il clima.

Per il sottoprogramma Ambiente, l’Invito riguarda le sovvenzioni per azioni a favore di progetti “Tradizionali” (buone pratiche, pilota, dimostrativi, informazione, sensibilizzazione e divulgazione), Preparatori, Integrati e di Assistenza tecnica.

Per il sottoprogramma Azione per il clima, l’Invito riguarda le sovvenzioni per azioni a favore di progetti “Tradizionali” (buone pratiche, pilota, dimostrativi, informazione, sensibilizzazione e divulgazione), Integrati e di Assistenza tecnica.

Le proposte possono essere presentate da persone giuridiche aventi sede legale nell’Unione europea.

I candidati possono rientrare in tre diverse categorie di beneficiari: 1) enti pubblici; 2) aziende private; 3) organizzazioni non a scopo di lucro, comprese le ONG.

Per predisporre le proprie proposte progettuali in relazione al Call for proposals LIFE 2017 i proponenti devono utilizzare i documenti contenuti nei “fascicoli di candidatura”, disponibili solo in lingua inglese. Ogni fascicolo di candidatura contiene, in merito a ogni tipologia progettuale, spiegazioni complete e dettagliate in materia di ammissibilità, procedure, tassi di cofinanziamento e altri dettagli rilevanti per aderire all’Invito.

Si prega di notare che le condizioni stabilite in ciascun documento che compone i diversi “fascicoli di candidatura” saranno vincolanti per i candidati.

I “fascicoli di candidatura” sono in formato compresso (.zip) e si possono scaricare nelle sezioni dedicate alle diverse tipologie progettuali, riportate più avanti nell’ambito di questa pagina web riservata al Call 2017. Tali sezioni contengono anche l’indicazione delle diverse scadenze per la presentazione delle proposte.

Per i progetti “Tradizionali” è necessario creare e sottomettere le proposte utilizzando lo strumento on-line “eProposal” attraverso il portale ECAS. Per accedere al portale è necessario cliccare su questo link https://webgate.ec.europa.eu/eproposalWeb/.

In relazione a tutti gli altri tipi di progetti, per presentare le proposte si deve utilizzare la modulistica fornita nei fascicoli di candidatura corrispondenti. Tali proposte devono essere trasmesse elettronicamente all’Autorità contrattuale (Executive Agency for Small and Medium-sized Enterprises - EASME) o alla Commissione europea seguendo le modalità illustrate nelle Linee Guida per i Candidati (Guidelines for Applicants).

Per le sovvenzioni per azioni a favore di progetti nell’ambito del Call for proposals LIFE 2017 sono a disposizione 373.145.000 Euro (290.895.000 Euro per il Sottoprogramma per l’Ambiente e 82.430.000 Euro per il Sottoprogramma Azione per il Clima). Almeno il 55% delle risorse di bilancio dedicate a progetti sostenuti mediante sovvenzioni per azioni nel sottoprogramma Ambiente sarà destinato a progetti per la conservazione della natura e della biodiversità.

NOTA BENE

In relazione ai progetti “Tradizionali” sono state introdotte alcune novità che vengono riassunte nella prima pagina delle Guidelines for Applicants (disponibili all’interno dei singoli fascicoli di candidatura) e risultano ulteriormente dettagliate nelle diverse sezioni di tali documenti.

Si prega di prestare la dovuta attenzione a queste novità.

Il Modello di Convenzione di Sovvenzione  per l’Invito a presentare proposte per l’annualità 2017 (relativo a tutte le tipologie progettuali esclusi i progetti integrati) e può essere  scaricato e cliccando qui (versione aggiornata dai servizi della CE in data 28.07.2017).

Il Modello di Convenzione di Sovvenzione  per  i progetti integrati (versione aggiornata dai servizi della CE in data 28.07.2017) è disponibile, invece, al questo link.

Pubblicate anche le FAQ 2017.

Per i proponenti che non sono sicuri che LIFE sia il programma di finanziamento europeo più adatto e non sanno quale sia il Sottoprogramma o la tipologia progettuale di LIFE maggiormente rispondente alle proprie necessità, sono disponibili ulteriori indicazioni in questo Documento di orientamento.

Il Punto di Contatto Nazionale LIFE fornisce le traduzioni (non ufficiali) in italiano del Modello di Convenzione di Sovvenzione (versione 2017, per tutte le tipologie di progetti esclusi i progetti integrati) e dell’Allegato X al Modello di Convenzione di Sovvenzione - Linee guida finanziarie e amministrative (versione aggiornata dai servizi della CE in data 08.09.2016). Le traduzioni  dei due documenti sono fornite a solo scopo informativo, per aiutare i proponenti e i beneficiari italiani, durante la preparazione delle proposte progettuali e delle (future) relazioni finanziarie, a comprendere le disposizioni contenute nelle Condizioni Speciali o Generali della Convenzione di Sovvenzione, ovvero le disposizioni finanziarie e amministrative della Convenzione, nonché gli orientamenti amministrativi per la richiesta di emendamenti alla stessa. Tali documenti tradotti in italiano di per sé non hanno valore legale e quindi non sostituiscono i documenti ufficiali in lingua inglese (in caso di divergenza è il testo inglese a prevalere).

Progetti Tradizionali


Si intende per progetti “Tradizionali” i progetti di buone pratiche, i progetti dimostrativi, i progetti pilota ed i progetti di informazione, sensibilizzazione e divulgazione di entrambi i Sottoprogrammi.

I progetti di buone pratiche sono progetti che applicano tecniche, metodi e approcci adeguati, efficaci sotto il profilo economico e all’avanguardia, tenendo conto del contesto specifico del progetto.

I progetti dimostrativi, sono progetti che mettono in pratica, sperimentano, valutano e diffondono azioni, metodologie o approcci che sono nuovi o sconosciuti nel contesto specifico del progetto, come ad esempio sul piano geografico, ecologico o socioeconomico, e che potrebbero essere applicati altrove in circostanze analoghe.

I progetti pilota, sono progetti che applicano una tecnica o un metodo che non è stato applicato e testata/sperimentato prima, o altrove, e che offrono potenziali vantaggi ambientali o climatici rispetto alle attuali migliori pratiche e che possono essere applicati successivamente su scala più ampia in situazioni analoghe.

I progetti di informazione, sensibilizzazione e divulgazione, sono progetti volti a sostenere la comunicazione, la divulgazione di informazioni e la sensibilizzazione nell’ambito dei sottoprogrammi Ambiente e Azione per il clima.

I progetti “Tradizionali” riguardano i seguenti settori prioritari:

LIFE Ambiente e Uso efficiente delle Risorse (zip, 2.543 MB) (con aggiornamenti del 28.07.2017)

   

   Termine di scadenza per la presentazione tramite ECAS compilando l’eProposal on line via ECAS:
    12 settembre 2017 (16:00 ora locale di Bruxelles)
 

 

LIFE Natura e Biodiversità (zip, 2.784 MB) (con aggiornamenti del 28.07.2017)

   

   Termine di scadenza per la presentazione tramite ECAS compilando l’eProposal on line via ECAS:
   14 settembre 2017 (16:00 ora locale di Bruxelles)
 

 

Come descritto nelle Guidelines for applicants, nella formulazione di proposte di progetti tradizionali del settore prioritario “Natura e Biodiversità” del sottoprogramma Ambiente esistono alcuni casi specifici in merito ai quali è richiesto obbligatoriamente ai proponenti il sostegno formale dell’autorità nazionale competente per la protezione della natura, la tutela della biodiversità e la Rete Natura 2000 (per l’Italia: Direzione generale per la protezione della natura e del mare del MATTM – DG PNM) o, talvolta, la sua partecipazione ai progetti in qualità di beneficiario associato. Vi possono essere, inoltre, delle proposte progettuali per le quali il coinvolgimento della dell’autorità nazionale competente o il suo sostegno non sono richiesti in maniera obbligatoria, ma sono consigliabili e, in molti casi, vengono comunque richiesti successivamente in fase di valutazione delle proposte.

I candidati sono invitati a valutare attentamente se debbano o ritengano opportuno richiedere il sostegno formale o la partecipazione dell’autorità nazionale competente alle loro proposte progettuali.

Tale valutazione dovrà essere compiuta anche da tutti i beneficiari associati dei diversi Stati membri dell’UE partecipanti nell’ipotesi di progetti transnazionali, nei confronti delle rispettive autorità nazionali competenti.

Cliccate qui per conoscere nel dettaglio le casistiche di cui sopra e la procedura che i proponenti italiani devono seguire per richiedere il sostegno formale della DG PNM (Modulo A8) o la sua partecipazione alle proposte progettuali in qualità di beneficiario associato (Modulo A4).

LIFE Governance ed informazione ambientale (zip, 2.569 MB) (con aggiornamenti del 28.07.2017)

   

   Termine di scadenza per la presentazione tramite ECAS compilando l’eProposal on line via ECAS:
   14 settembre 2017 (16:00 ora locale di Bruxelles)
 

 

LIFE Mitigazione dei cambiamenti climatici, LIFE Adattamento ai cambiamenti climatici, LIFE Governance ed informazione in materia di clima (zip, 2.348 MB) (con aggiornamenti del 28.07.2017)

   

   Termine di scadenza per la presentazione tramite ECAS compilando l’eProposal on line via ECAS:
   7 settembre 2017 (16:00 ora locale di Bruxelles)
 

 

Progetti Integrati


I progetti Integrati sono progetti finalizzati ad attuare su una vasta scala territoriale, in particolare regionale, multi-regionale, nazionale o transnazionale, Piani di azione o Strategie ambientali o climatiche previsti dalla legislazione dell'Unione in materia ambientale o climatica, elaborati dalle autorità degli Stati membri principalmente nei settori della natura, dell'acqua, dei rifiuti, dell'aria nonché della mitigazione dei cambiamenti climatici e dell'adattamento ai medesimi, garantendo nel contempo la partecipazione delle parti interessate e promuovendo il coordinamento e la mobilitazione di almeno un’altra fonte di finanziamento di dell'Unione (FESR, FSE, FC,  FEASR, e FEAMP.), nazionale o privata pertinente. Beneficiari coordinatori dei progetti integrati possono essere le autorità pubbliche preposte a dare attuazione a tali piani o strategie.

I progetti Integrati sono previsti sia per il sottoprogramma Ambiente, sia per il sottoprogramma Azione per il clima.

LIFE Progetti Integrati Ambiente (zip, 2. 843 MB) (con aggiornamenti del 28.07.2017)

LIFE Progetti Integrati Azione per il Clima (zip, 2.027 MB) (con aggiornamenti del 28.07.2017)

   

   Termine di scadenza Fase 1, per la presentazione della Concept Note, in formato elettronico (CD-ROM o DVD) e non via ECAS:
   26 settembre 2017 (16:00 ora locale di Bruxelles)
   Termine indicativo di scadenza Fase 2, per la presentazione della proposta completa, in formato elettronico (CD-ROM o DVD) e non via ECAS:
   Metà Marzo 2018
 

 

Progetti Assistenza tecnica


Si intendono per progetti di Assistenza tecnica i progetti che forniscono, mediante sovvenzioni per azioni, un sostegno finanziario per aiutare i richiedenti ad elaborare i progetti integrati e, in particolare per garantire che tali progetti siano conformi alle tempistiche e ai requisiti tecnici e finanziari del programma LIFE in coordinamento con i seguenti fondi europei: FESR, FSE, FC,  FEASR e FEAMP.

LIFE progetti di assistenza tecnica (zip, 1.443 MB) (con aggiornamenti del 12.06.2017)

   

   Termine di scadenza per la presentazione, in formato elettronico (CD-ROM o DVD) e non via ECAS:
   7 settembre 2017 (16:00 ora locale di Bruxelles)
 

 

Progetti Preparatori


I progetti Preparatori sono progetti identificati principalmente dalla Commissione europea in cooperazione con gli Stati membri per rispondere alle esigenze specifiche connesse allo sviluppo e all’attuazione delle politiche e della legislazione dell’Unione in materia di ambiente e clima.

LIFE Progetti Preparatori (zip, 1.443 MB) (con aggiornamenti del 28.07.2017)

   

   Termine di scadenza per la presentazione della proposta di progetto preparatorio, in formato elettronico, utilizzando la modulistica comunitaria
   (CD-ROM o DVD) e  non via ECAS:
   20 settembre 2017 (16:00 ora locale di Bruxelles)
 

 

LIFE Progetti Preparatori per il Corpo Europeo di Solidarietà

A seguito della risposta ricevuta alla Call for proposal dello scorso 7 dicembre, la Commissione europea ha deciso di pubblicare un secondo invito a presentare proposte per progetti preparatori LIFE a sostegno del Corpo europeo di solidarietà.

Gli ambiti delle attività sostenute saranno la tutela dell’ambiente, la conservazione della natura e il ripristino delle aree naturali e degli ecosistemi, in primo luogo della Rete Natura 2000.

Per questo secondo Call for proposal sono stati modificati alcuni requisiti:  ad esempio, il numero minimo di volontari che saranno impegnati nel Corpo europeo di solidarietà è pari a 100 e il periodo di esecuzione può durare fino a tre anni (36 mesi).

I progetti Preparatori LIFE a supporto dell’attuazione del Corpo europeo di solidarietà (sottoprogramma Ambiente) contribuiscono a rafforzare la capacità dell’Unione europea di fornire servizi di volontariato ai giovani in tutto il suo territorio, concentrandosi principalmente sulla conservazione dei siti Natura 2000, sulla protezione ambientale, sul ripristino delle aree naturali e degli ecosistemi e sullo sviluppo delle potenzialità dell’uso del lavoro volontario tra i progetti LIFE in corso.

La Commissione europea selezionerà quindi alcuni soggetti che si occupino di organizzare il collocamento di volontari. Sono ammissibili a presentare una proposta di progetto gli enti pubblici, le organizzazioni private commerciali e le organizzazioni private non commerciali (incluse le ONG), con sede negli Stati UE (le organizzazioni devono rispettare gli standard qualitativi richiesti per sottoscrivere la “Carta del Corpo Europeo di Solidarietà”).

La Commissione europea mette a disposizione un’apposita Contact mail per i progetti Preparatori per il Corpo Europeo di Solidarietà: ENV-LIFESELECTION@ec.europa.eu.   

LIFE progetti Preparatori per il Corpo europeo di solidarietà (zip, 2.279 MB) (con aggiornamenti del 31.05.2017 e del 27.07.2017)

   

   Termine di scadenza per la presentazione della proposta di progetto preparatorio, in formato elettronico, utilizzando la modulistica comunitaria
   (CD-ROM o DVD) e  non via ECAS:
   25 agosto 2017