Il Reparto, composto da personale specializzato in legislazione e cultura dell’ambiente, assolve funzioni di polizia giudiziaria in materia ambientale, con esclusione degli accertamenti di natura tecnico-scientifica, per i quali si avvale degli organismi pubblici a ciò preposti, in particolare del sistema agenziale (APAT e ARPA), del Servizio Sanitario Nazionale, oltre che del Raggruppamento Carabinieri Investigazioni Scientifiche (Ra.CC I.S).


 

I settori di intervento sono quelli:

  • dell’inquinamento del suolo, idrico, atmosferico ed acustico;
  • della tutela del paesaggio, della flora e della fauna;
  • dell’impiego di sostanze pericolose ed attività a rischio di incidente rilevante;
  • dei materiali strategici radioattivi ed altre sorgenti radioattive;
  • della protezione dalla esposizione a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici;
  • relativi a situazioni di allarme per la diffusione incontrollata di organismi geneticamente modificati (OGM).

 

Sostiene le numerose richieste d'intervento che provengono prevalentemente dal Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio, dall'Autorità Giudiziaria, dai Comandi dell'Arma dei Carabinieri e dai cittadini singoli od associati.

foto dei reparti operativi del Comando: territoriale, subacquei, natanti, elicotteri.