L’articolo 12 “Provvedimenti attributivi di vantaggi economici” della legge 7 agosto 1990, n. 241 prevede che la concessione di sovvenzioni,  contributi,  sussidi  ed  ausili finanziari e l'attribuzione di vantaggi economici di qualunque genere a  persone  ed  enti  pubblici  e  privati  sono   subordinate   alla predeterminazione da parte delle amministrazioni  procedenti, nelle forme previste dai rispettivi ordinamenti, dei criteri e  delle modalità cui le amministrazioni stesse devono attenersi.

L'effettiva osservanza dei criteri e delle modalità di  cui  al comma  1  deve  risultare  dai  singoli  provvedimenti  relativi agli interventi di cui al medesimo comma 1.
Ai sensi del predetto articolo 12, il Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare pro-tempore ha adottato la direttiva n. GAB-DEC-2010-0000153 del 05/08/2010 (di seguito pubblicata) con la quale ha individuato i criteri, le modalità e le procedure ai fini dell'adozione dei provvedimenti attributivi di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e di vantaggi economici di qualunque genere ad enti pubblici e soggetti privati, singoli od associati, per iniziative, interventi od opere rientranti nelle materie di competenza del Ministero.
In questa sezione vengono pubblicati i bandi e gli avvisi afferenti all’attribuzione di sovvenzioni, contributi, sussidi e di vantaggi economici a persone fisiche ed enti pubblici e privati.
 

  • Operazioni ammesse ai benefici di cui al Fondo Kyoto - I ciclo di programmazione

Nel documento allegato (pdf, 279 KB) sono pubblicati i dati relativi ai soggetti beneficiari di cui al Fondo Kyoto (ex articolo 1, comma 1110-1115, della Legge 27 dicembre 2006, n. 296 – Fondo Rotativo per il finanziamento delle misure finalizzate all’attuazione del Protocollo di Kyoto). I dati fanno riferimento alle informazioni risultanti dal relativo decreto/provvedimento di ammissione ai benefici del Fondo.
Norma a base dell’attribuzione: Decreto del 25 novembre 2008 "Disciplina delle modalità di erogazione dei finanziamenti a tasso agevolato ai sensi dell’articolo 1, comma 1110-1115, della Legge 27 dicembre 2006, n. 296 – Fondo Rotativo per il finanziamento delle misure finalizzate all’attuazione del Protocollo di Kyoto". Ulteriori informazioni sono reperibili alla pagina web: http://portalecdp.cassaddpp.it/cdp/Areagenerale/FondoKyoto/index.htm
Ufficio competente: Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare - Direzione Generale per lo sviluppo sostenibile il clima e l'energia - Divisione III "Interventi ambientali, efficienza energetica e energie alternative".
Dirigente responsabile: Dott. Antonio Strambaci Tel: 06/ 5722 8208 Fax: 06/ 5722 8214 E-mail: strambaci.antonio@minambiente.it
Responsabile del procedimento amministrativo: Dott. Antonio Strambaci
Modalità di individuazione: i beneficiari sono individuati nel rispetto dei criteri e delle modalità di concessione previste dalla Circolare attuativa del 16 febbraio 2012 pubblicata sul Supplemento Straordinario n. 3 alla G.U. n. 51 del 1° marzo 2012
Tipologia di operazione: Finanziamento agevolato/Fondo Rotativo


  • Operazioni ammesse ai benefici di cui al Fondo “Misure per l’occupazione giovanile nel settore della  green economy”

    Nel documento allegato sono pubblicati i dati relativi ai soggetti beneficiari di cui al Fondo “Misure per l’occupazione giovanile nel settore della green economy” (ex articolo 1, comma 1110-1115, della Legge 27 dicembre 2006, n. 296, art. 57 del DL 83/2012 . I dati fanno riferimento alle informazioni risultanti dai relativi decreti/provvedimenti di ammissione ai benefici del Fondo.
    Norma a base dell’attribuzione: art. 57 (recante“misure per l’occupazione giovanile  nel settore della green economy”) Decreto Legge n. 83 del 22 giugno 2012 convertito con modificazioni dalla legge n. 134 del 7 agosto 2012.
    Ufficio competente: Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare - Direzione Generale per lo sviluppo sostenibile il clima e l'energia - Divisione III "Interventi ambientali, efficienza energetica e energie alternative". 
    Responsabile del procedimento amministrativo: Dott. Antonio Strambaci Tel: 06/ 5722 8208 Fax: 06/ 5722 8214 E-mail: strambaci.antonio@minambiente.it
    Modalità di individuazione: i beneficiari sono individuati nel rispetto dei criteri e delle modalità di concessione previste dalla Circolare attuativa del 18 gennaio 2013 pubblicata sulla G.U. Serie generale n. 21 del 25 gennaio 2013

    Tipologia di operazione: Finanziamento agevolato/Fondo Rotativo

  • Soggetti beneficiari di cui al Fondo  “Misure per l’occupazione giovanile nel settore della  green economy”


  • Bando pubblico per l’attribuzione di contributi economici a Comuni per la selezione di progetti di riduzione e prevenzione della produzione dei rifiuti, di raccolta differenziata e riciclaggio

Il presente Bando avvia una procedura ad evidenza pubblica per la selezione di progetti di riduzione e prevenzione della produzione dei rifiuti, di raccolta differenziata e riciclaggio.Sono ammessi a partecipare alla procedura i Comuni italiani ubicati nel territorio delle Regioni oggetto di procedure di infrazione o di condanna da parte della Corte di Giustizia per violazione della normativa comunitaria in materia di rifiuti, i cui Consigli comunali, alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda, oggetto del presente Bando, risultino sciolti con Decreto del Presidente della Repubblica a causa di collegamenti diretti o indiretti con la criminalità organizzata di tipo mafioso o similare, ai sensi di quanto previsto dal D.Lgs 18 agosto 2000, n. 267 e s.m.i..
Ciascun Comune può presentare una sola richiesta di contributo.
Le risorse finanziarie disponibili sono pari a € 6.997.917,00.