Tu sei qui

ECHA e-news - 11 marzo 2015

In questo numero:

  • l’ECHA ha pubblicato il Rapporto sull’attività di valutazione del 2014, ai sensi dell’art. 54 del regolamento REACH. Il Rapporto mostra come una parte considerevole dei dossier di registrazione esaminati richieda dei miglioramenti ma allo stesso tempo evidenzia anche come molti più registranti rispettino quanto indicato nelle decisioni dell'ECHA relative alla valutazione dei dossier.
  • L’ECHA sollecita le imprese a comunicare entro il 31 marzo 2015 gli effettivi quantitativi di sostanze chimiche che sono stati esportati/importati nel corso del precedente anno solare (ai sensi dell'articolo 10 del regolamento PIC). Le relazioni devono essere presentate utilizzando lo strumento ePIC.
  • Il Registro delle intenzioni è stato aggiornato con:
  • E’ stato aggiornato il Public Activities Coordination Tool (PACT) con cinque nuove intenzioni per l’analisi della migliore opzione di gestione del rischio (Risk Management Option Analysis - RMOA) per le sostanze: nitrobenzene (EC 202-716-0), 4,4'-sulphonyldiphenol (EC 201-250-5), 2-ethylhexyl acrylate (EC 203-080-7), (1-methyl-1,2-ethanediyl)bis[oxy(methyl-2,1-ethanediyl)] diacrylate (EC 256-032-2) e perfluorononan-1-oic acid (PFNA) (EC 203-856-5).
  • L’ECHA intende modificare le modalità di pubblicazione delle osservazioni presentate all'Agenzia in relazione alle consultazioni pubbliche sulle proposte di restrizione REACH. L’Agenzia non pubblicherà più i commenti solo al termine del processo di consultazione (che dura sei mesi), ma ogni mese per tutta la durata della consultazione.
  • È disponibile sul sito dell'ECHA il programma relativo al 10° Stakeholders 'Conference Day, previsto il 27 maggio p.v. Durante l’evento saranno trattati, tra gli altri, i seguenti argomenti:
    • le procedure chiave che i registranti devono prendere in considerazione in vista della scadenza REACH 2018;
    • la nuova strategia dell'ECHA per quanto riguarda il controllo di conformità;
    • alcuni casi studio di valutazione delle sostanze;
    • come si predispone la domanda di autorizzazione.

    Gli operatori del settore durante la Conferenza hanno la possibilità di prenotare sessioni individuali con gli esperti tecnico-scientifici dell'Agenzia per discutere argomenti specifici. La Conferenza si svolgerà nella sede dell'ECHA e sarà disponibile in streaming. La partecipazione è gratuita.
    Per qualsiasi richiesta è possibile contattare echa-events@echa.europa.eu
    Programma

  • L’ECHA ha avviato una consultazione pubblica sulla proposta di classificazione ed etichettatura armonizzate per il biocida 5-chloro-2-(4-chlorophenoxy)phenol (EC number 429-290-0). Questa sostanza è utilizzata, ad esempio, nei prodotti biocidi per l'igiene umana, come disinfettante negli ambienti sanitari e nei disinfettanti utilizzati nel settore alimentare. Attualmente vi è una classificazione armonizzata per questo biocida e lo Stato Membro che ha presentato il dossier propone l’inserimento di fattori M per la classificazione ambientale. Il termine ultimo per inviare commenti è il 24 aprile 2015.
  • Sono in corso le consultazioni pubbliche relative ai seguenti documenti:
  • possibilità di nuove opportunità di lavoro presso l'ECHA.