Tu sei qui

ECHA e-news - 11 novembre 2015

In questo numero:

  • Attività del Forum per lo scambio di informazioni sull'applicazione
    Nel corso della riunione di novembre, il Forum for Exchange of Information on Enforcement (Forum per lo scambio di informazioni sull'applicazione) ha stabilito l’avvio di due nuovi progetti pilota. Un progetto, previsto per il 2016, sarà focalizzato sul rispetto degli obblighi di legge relativi alla vendita via internet di prodotti chimici. L'intenzione è di fornire adeguate informazioni al pubblico sulle sostanze e sulle miscele in vendita on-line.
    L’altro progetto pilota, previsto per il 2017, sarà focalizzato sull’attuazione delle disposizioni previste dal regolamento REACH per quanto riguarda le sostanze presenti negli articoli.
  • Grafico informativo sui processi di gestione del rischio
    E’ disponibile sul sito dell'ECHA un grafico informativo che mostra le diverse fasi del processo di gestione del rischio delle sostanze potenzialmente pericolose e indica le liste nelle quali le sostanze possono essere inserite, ad esempio il Piano d'azione a rotazione a livello comunitario (CoRAP) e la Lista delle sostanze candidate all’autorizzazione. Cliccando sugli elementi del grafico è possibile navigare facilmente sul sito per conoscere meglio le attività.
  • Guida all'identificazione delle sostanze per gli oli essenziali disponibile in lingua italiana
    E’ disponibile sul sito dell’Agenzia la versione italiana della guida redatta dalle associazioni europee del settore degli oli essenziali.
  • Altre sostanze valutate da parte delle Autorità
    I Paesi Bassi stanno effettuando un’ analisi delle migliori opzioni di gestione del rischio (RMOA) per la sostanza kieselguhr, soda ash flux-calcined (CE 272-489-0; CAS 68855-54-9).
    Per la sostanza a,a,a,4-tetrachlorotoluene (CE 226-009-1; CAS 5216-25-1), i Paesi Bassi hanno esaminato la valutazione PBT effettuata ai sensi della precedente normativa comunitaria sui prodotti chimici e ha confermato che la sostanza non è PBT (persistente, bioaccumulabile e tossica) nè vPvB (molto persistente e molto bioaccumulabile). Si invitano gli interessati a controllare la tabella relativa al Public Activities Coordination Tool (PACT) per gli aggiornamenti mensili sulle sostanze che sono sottoposte alla valutazione informale di pericolo o per le quali è in corso l’analisi della migliore opzione di gestione del rischio da parte delle Autorità competenti.
  • Aggiornato il Registro delle Intenzioni
    Il Registro delle Intenzioni è stato aggiornato con l’intenzione da parte della Germania di presentare un dossier di identificazione come sostanza estremamente preoccupante per la sostanza benzo[def]chrysene (benzo[a]pyrene) (CE 200-028-5; CAS 50-32-8). La data prevista di presentazione del dossier è il 1 febbraio 2016.
  • Workshop relativo alle domande di autorizzazione e a come semplificare la procedura
    17 novembre 2015, Bruxelles
    La Commissione europea e l'ECHA hanno organizzato un seminario per migliorare il funzionamento della procedura di richiesta di autorizzazione. Si tratta di un approfondimento della conferenza 'Lessons Learned' sulle domande di autorizzazione, tenutasi a Helsinki il 10-11 febbraio 2015.
    Segui l’evento in web-streaming
  • Workshop sulla valutazione dei rischi del suolo - video sui risultati
    Il Topical Scientific Workshop sulla valutazione del rischio del suolo, svoltosi il 7 e 8 ottobre, ha coinvolto oltre 200 esperti dell’Agenzia per discutere lo stato dell'arte sul modo di valutare l'impatto delle sostanze chimiche sul suolo. E’ disponibile una registrazione video completa dell'evento e le interviste con alcuni dei partecipanti sui principali risultati. Saranno disponibili maggiori informazioni nella prossima NewsLetter dell'ECHA.
  • Webinar REACH 2018 'Trova il tuo co-dichiarante e preparatevi a lavorare insieme'
    18 novembre 2015, 11:00 - 12:00, Helsinki (EEST, GMT +3)
    Il webinar ha come scopo quello di supportare le imprese nel recuperare le pre-registrazioni in REACH-IT e nel verificare se la propria sostanza è già stata registrata. Saranno fornite indicazioni su come cooperare con le altre imprese per partecipare a un forum per lo scambio di informazioni sulle sostanze (SIEF) e preparare una registrazione congiunta.
    REACH 2018 - pagina web
  • Consultazione pubblica sulle alternative agli usi del triossido di cromo
    L’ECHA ha avviato una consultazione pubblica su due richieste di autorizzazione per tre usi del triossido di cromo (CE 215-607-8; CAS 1333-82-0) nel settore della galvanica. Maggiori informazioni sugli usi per i quali è richiesta l'autorizzazione della sostanza e sulle alternative individuate dai richiedenti sono disponibili sul sito dell'ECHA. Il termine ultimo per la presentazione delle osservazioni è il 7 gennaio 2016.
  • Sono in corso le consultazioni pubbliche relative ai seguenti documenti:

    Inoltre entro l’ 1 dicembre sono richieste informazioni relative alla proposta di restrizione per gli isocianati.

  • Possibilità di nuove opportunità di lavoro presso l’ECHA.