Tu sei qui

ECHA e-news - 14 gennaio 2015

In questo numero:

  • L’ECHA ha pubblicato la Roadmap REACH 2018, che delinea le fasi principali in vista dell’ultima scadenza per la registrazione REACH (31 maggio 2018). Il termine riguarda le imprese che fabbricano o importano sostanze tra 1-100 tonnellate all'anno;
    Pagina REACH 2018
  • E' disponibile sul sito dell’Agenzia la nuova versione dello strumento ePIC IT. In base all'articolo 10 del Regolamento PIC, nel corso del primo trimestre di ogni anno le imprese devono comunicare gli effettivi quantitativi di sostanze chimiche soggette al Regolamento PIC che sono stati esportati/importati nel corso del precedente anno solare. Il termine ultimo per presentare le informazioni è il 31 marzo;
  • Nel sito dell'ECHA la sezione relativa alla ricerca delle informazioni sulle sostanze chimiche è stata migliorata. In particolare è stata inserita una funzione di completamento automatico che consente di trovare velocemente la sostanza che interessa;
  • il Registro delle intenzioni è stato aggiornato con:
    quattro intenzioni di presentare proposte di classificazione ed etichettatura armonizzate per le sostanze pyridazine-3,6-diol (CE 204-619-9), fludioxonil (ISO) (CAS 131341-86-1), pinoxaden (ISO) (CAS 243973-20-8) e flutianil (ISO) (CAS 958647-10-4);
    sette dossier presentati per la classificazione ed etichettatura armonizzate per le sostanze Amisulbrom (ISO) (CAS 348635-87-0), phosmet (ISO) (CE 211-987-4), maleic anhydride (EC 203-571-6), succinic anhydride (CE 203-570-0), 4-tert-butylphenol (CE 202-679-0), S-methoprene (CAS 65733-16-6) e oxathiapiprolin (CAS 1003318-67-9).
  • E' stato aggiornato il Public Activities Coordination Tool (PACT). Lo strumento prende in considerazione quelle sostanze per le quali è in corso di elaborazione o è stata predisposta l’analisi della migliore opzione di gestione del rischio (Risk Management Option Analysis - RMOA).
    I Paesi Bassi intendono presentare l’analisi RMO relativa alle seguenti sostanze: aniline (CE 200-539-3); penta-1,3-diene (CE 207-995-2); benzene-1,2,4- tricarboxylic acid 1,2-anhydride (CE 209-008-0); tricobalt tetraoxide (CE 215-157-2); cobalt titanite green spinel (CE 269-047-4); acidi grassi, C18 insaturi, prodotto di reazione con ammoniaca-etanolammina sottoprodotti di reazione (CE 629-757-0).
    L’ECHA intende predisporre l’analisi RMO per le seguenti sostanze:
    reaction mass of disodium 2-(hexadecylthio)-1-(4-sulfonatobutyl)-1H-benzimidazole-5-sulfonate e disodium 2-(hexadecylthio)-1-(4-sulfonatobutyl)-1H-benzimidazole-6-sulfonate (CE 452-830-1); tris(2-methoxyethoxy)vinylsilane (CE 213-934-0); copper sulphide (CE 215-271-2). Infine la Svezia ha pubblicato un documento conclusivo dell’analisi RMO per 1,2-benzenedicarboxylic acid, di-C6-10-alkyl esters (CE 271-094-0);
  • L'Agenzia, in collaborazione con l'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA), ha organizzato il 7 e 8 ottobre 2015 un workshop di aggiornamento scientifico sulla valutazione del rischio nel comparto suolo. Il workshop si svolgerà a Helsinki ed è prevista la partecipazione di rappresentanti delle istituzioni governative, del mondo accademico, dell'industria e di altre parti interessate. Lo scopo del workshop è quello di sviluppare nuovi approcci e metodi scientifici a supporto della normativa europea in questo settore. La partecipazione al workshop sarà solo su invito;
  • E' stata avviata una consultazione pubblica per la proposta di classificazione ed etichettatura armonizzate del biocida cyproconazole (CAS 94361-06-5). Questa sostanza è usata come preservante del legno e come fungicida. Il termine ultimo per la presentazione delle osservazioni è il 27 febbraio 2015;
  • Sono inoltre in corso le consultazioni pubbliche relative ai seguenti documenti:
  • possibilità di nuove opportunità di lavoro presso l'ECHA.