Tu sei qui

ECHA e-news - 17 luglio 2013

In questo numero viene tra l'altro comunicato:

  • che l’Agenzia ha pubblicato una roadmap con l’obiettivo di migliorare la qualità delle informazioni comunicate negli scenari di esposizione delle relazioni sulla sicurezza chimica e delle schede di dati di sicurezza estese relative al regolamento REACH. Questi documenti contengono le informazioni essenziali per l'uso sicuro delle sostanze chimiche e delle miscele utili per gli utilizzatori a valle, per le autorità e per i registranti REACH.
    La roadmap, che prevede un piano d'azione a lungo termine, è stata preparata in collaborazione con il Cefic (European Chemical Industry Council), il DUCC (Downstream Users of Chemicals Co-ordination Group), il Concawe (European Oil Company Organisation for Environment, Health and Safety), otto Stati membri ed ECHA. Inoltre hanno già aderito al piano d’azione varie associazioni di settore e alcuni Stati membri. L’ECHA auspica l’adesione di altri stakeholders.
    Ulteriori informazioni sulle azioni previste e su come parteciparvi sono disponibili sul sito web dell'Agenzia.
  • che l'ECHA ha pubblicato due nuove guide relative alle prescrizioni in materia di informazione per i biocidi e ai fornitori di sostanze attive.
  • che il 21 maggio 2014 a Helsinki avrà luogo il nono Stakeholders' Day. L’evento offre ai partecipanti la possibilità di conoscere le ultime novità e gli aggiornamenti dall’ECHA, dalle associazioni di settore europee e dalle ONG. L'evento è aperto a tutti ma in particolare si rivolge ai soggetti coinvolti nei regolamenti REACH e CLP: associazioni di categoria, aziende, enti pubblici, ONG, rappresentanti dei media. La partecipazione al convegno è gratuita.
  • che ECHA invita a presentare informazioni aggiuntive sull'uso del cadmio e dei suoi composti, in particolare sui pigmenti a base di cadmio in materiali plastici per valutare l’ipotesi di ampliare il campo di applicazione dell'attuale restrizione.
  • che sono in corso le consultazioni pubbliche relative ai seguenti documenti:
  • la possibilità di nuove opportunità di lavoro presso l'ECHA.

- See more at: http://minambiente.no-ip.org/pagina/echa-e-news#sthash.APluyFZH.dpuf