Tu sei qui

ECHA e-news - 18 gennaio 2012

 

In questo numero viene tra l'altro comunicato:
 

  • che sarà presto disponibile (intorno al 13 febbraio 2012) sul sito dell’Agenzia "l’Inventario delle classificazioni e delle etichettature"
  • che il 1 marzo p.v. avrà luogo a Bruxelles la Conferenza dedicata alle attività di vigilanza in materia di REACH e CLP. La data di scadenza per l’iscrizione è il 15 febbraio p.v.
    http://ec.europa.eu/enterprise/sectors/chemicals/reach/events/index_en.htm
  • che l’ECHA richiede informazioni relative a 14 proposte di sperimentazione che implicano esperimenti su animali vertebrati. Si possono presentare informazioni e studi scientificamente validi concernenti le sostanze in esame e l’end point di pericolo per il quale viene proposta la sperimentazione
    http://echa.europa.eu/it/web/guest/information-on-chemicals/testing-proposals/current
  • che il Registro delle Intenzioni è stato aggiornato con le seguenti proposte:

     

     

    • intenzione da parte della Svezia di presentare una proposta di classificazione ed etichettatura per le sostanze:
      - linalolo (N. CAS 78-70-6);
      - idrossimetilpentilcicloesencarbossialdeide (N. CAS 31906-04-4);
      - esil salicilato (N. CAS 6259-76-3)
      - alcool cinnamilico (N. CAS 104-54-1);
      - cumarina (N. CAS 91-64-5)
      http://echa.europa.eu/registry-current-classification-and-labelling-intentions
    • intenzione da parte del Belgio di presentare una proposta di identificazione come sostanze estremamente preoccupanti per le sostanze:
      - 1,2-dimetossietanoetilenglicol-dimetiletere, dimetilglicol, EGDME (N. CAS 110-71-4);
      - 1,2-bis(2-metossietossi)etano, trietilenglicol dimetiletere, triglyme, TEGDME (N. CAS 112-49-2)
    • intenzione da parte della Polonia di presentare una proposta di identificazione come sostanza estremamente preoccupante per la sostanza Acido 1,2-benzendicarbossilico, dipentilestere, ramificato e lineare; n-pentil-isopentilftalato; di-n-pentil ftalato; diisopentilftalato (N. CAS 131-18-0)
      http://echa.europa.eu/web/guest/registry-of-current-svhc-intentions

       

  • che la Guida in pillole e la Scheda informativa di orientamento relative a "Identificazione e denominazione di sostanze in ambito REACH e CLP" sono ora disponibili in italiano
  • la possibilità di nuove opportunità di lavoro presso l’ECHA
    http://echa.europa.eu/opportunities/positions_en.asp