Tu sei qui

ECHA e-news - 22 maggio 2013

 

In questo numero viene tra l'altro comunicato:

  • l’avvio di una consultazione pubblica supplementare per una proposta di classificazione ed etichettatura armonizzate in relazione alle proprietà di tossicità riproduttiva e di cancerogenesi dell’etridiazolo.
  • la disponibilità di un video illustrativo per gli utilizzatori a valle su come presentare la loro relazione utilizzando l’apposito modulo web. Il video mostra dettagliatamente le diverse sezioni del modulo e offre una panoramica del processo per predisporre, modificare o ritirare la relazione dell’utilizzatore a valle.
  • che il Registro delle intenzioni è stato aggiornato con una nuova proposta di restrizione relativa al bisfenolo A.
  • che per il primo Biocides Stakeholders’ Day l’Agenzia ha ricevuto circa 190 iscrizioni. Si invitano gli interessati a registrarsi al più presto.
    L'evento ha l’obiettivo di supportare le aziende nella comprensione del loro ruolo e di fornire gli strumenti per l’adempimento dei loro obblighi.
    La giornata è aperta a tutti e il contenuto sarà di particolare importanza per le associazioni di categoria europee e nazionali, per le PMI, per le grandi aziende e per le ONG.
  • che è ancora disponibile un numero limitato di posti per il seminario relativo alle domande di autorizzazione, che si terrà a Helsinki il prossimo 17 giugno. La partecipazione sarà confermata in base all’ordine di arrivo delle richieste di partecipazione.
    Pagina dell’evento
    Agenda
  • che sono aperte le iscrizioni per un webinar dedicato ai principi di base di IUCLID e alle nuove caratteristiche di IUCLID 5.5. Il webinar avrà luogo il 14 giugno p.v.
    Pagina dell’evento
    Agenda
  • che nell’ambito delle registrazioni previste per il 2013 sono state finora registrate 1983 sostanze phase-in. E’ possibile consultare la pagina REACH 2013 per seguire le informazioni sull’andamento del processo di registrazione.
  • che sono in corso le consultazioni pubbliche relative ai seguenti documenti:
  • la possibilità di nuove opportunità di lavoro presso l'ECHA.