Tu sei qui

ECHA e-news 3 luglio 2013

 

In questo numero viene tra l'altro comunicato:

  • che nella newsletter di giugno, sono riportate alcune dichiarazioni degli stakeholders accreditati dell’Agenzia in relazione alla scadenza per la registrazione REACH del 2013. Inoltre viene sottolineato come i regolamenti REACH, CLP e il nuovo regolamento sui biocidi promuovano la sostituzione di sostanze chimiche pericolose e come la Commissione europea e il Forum stiano lavorando per monitorare l'efficacia delle attività di controllo e vigilanza;
  • che sono state riorganizzate sul sito dell'ECHA le sezioni FAQ (Domande frequenti) e Q&A (Domande e Risposte)per migliorare la loro fruibilità da parte degli utenti. Le FAQ e le Q&A sono state raccolte in una banca dati, senza modificarne la formulazione e il contenuto. La nuova struttura offre diversi vantaggi quali: una migliore reperibilità dei dati e un più facile collegamento delle Q&A alle relative sezioni web;
  • che l'ECHA ha pubblicato una guida e un video istruttivo per supportare gli utenti nella creazione di un dossier sui prodotti biocidi con IUCLID 5.5. Tale materiale di supporto descrive i passaggi necessari come: la creazione di un set di dati della sostanza, la creazione di un set di dati del biocida con particolare attenzione alla composizione del prodotto e la predisposizione del dossier di richiesta di autorizzazione del biocida;
  • che sono disponibili sul sito dell’ECHA le presentazioni e la registrazione del webinar relativo a IUCLID 5.5.;
  • che il Registro delle intenzioni è stato aggiornato con le seguenti proposte:
  • che è stata aggiornata la Lista delle sostanze candidate all’autorizzazione con sei nuove sostanze estremamente preoccupanti. Attualmente la Lista contiene 144 sostanze;
  • che è stato pubblicato il Regolamento (UE) N. 564/2013 sulle tariffe da pagare all’ECHA a norma del regolamento sui biocidi;
  • che è disponibile sul sito dell’Agenzia la registrazione relativa al primo Biocides Stakeholders’ Day che si è svolto a Helsinki il 25 giugno. Coloro che hanno partecipato o hanno seguito l’evento in diretta streaming sono invitati a inviare commenti sull’evento attraverso il questionario disponibile on line fino al 10 luglio p.v.;
  • che è stata inclusa nel Piano d’azione a rotazione a livello comunitaro (CoRAP) una nuova sostanza. Nel mese di maggio, la Germania ha segnalato all'ECHA la necessità di valutare con urgenza la sostanza 1,4-benzenediamine, N,N'-mixed phenyl and tolyl derivatives. Sulla base del parere favorevole del Comitato degli Stati membri, l'ECHA ha ora aggiunto la sostanza nel CoRAP;
  • che dal 1° luglio 2013 la Croazia è entrata a far parte dell'Unione europea e pertanto i regolamenti REACH, CLP, sui biocidi e PIC saranno in vigore per le aziende situate in Croazia a partire da tale data. L'applicazione di alcune disposizioni del regolamento REACH è soggetta a misure transitorie conformemente a quanto stabilito nel trattato di adesione della Croazia. Per poter adempiere agli obblighi di registrazione e notifica delle sostanze chimiche, le aziende croate avranno accesso agli strumenti informatici IUCLID 5 e REACH-IT;
  • che sono in corso le consultazioni pubbliche relative ai seguenti documenti:
  • proposte di test, tre con scadenza per l’invio di osservazioni 8 luglio, tre con scadenza 29 luglio e 84 con scadenza 16 agosto;
  • proposte di classificazione ed etichettatura armonizzate per i composti della tributiltina e il cloridrato di poliesametilene biguanide (PHMB) con scadenza 22 luglio e per l’idrossi-isoesil-3-ciclo-esene carbossialdeide e il bupirimato con scadenza 16 agosto;
  • una proposta di restrizione per il piombo e i suoi composti in alcuni articoli destinati al consumatore (scadenza 21 settembre);
  • bozza della 5a raccomandazione per l’inserimento di sei sostanze nell’allegato XIV del regolamento REACH (sostanze soggette all’obbligo di autorizzazione);
  • la possibilità di nuove opportunità di lavoro presso l'ECHA.