Tu sei qui

ECHA e-news - 6 febbraio 2013

In questo numero viene tra l'altro comunicato:

  • che l’ECHA sta ampliando la propria presenza on-line con il lancio del suo account su Twitter: @ EU_ECHA. Verranno pubblicati comunicati stampa, avvisi, consultazioni pubbliche, eventi e aggiornamenti del sito.
  • che si terrà il 26 marzo 2013 a Helsinki l’Eighth Stakeholders’ Day. L’incontro è rivolto in particolare alle PMI e ai registranti in vista della scadenza del 2013. Annunciati nuovi relatori i quali presenteranno la valutazione sulla sicurezza chimica e lo strumento Chesar per i member registrant, forniranno suggerimenti pratici per la valutazione delle sostanze e su come l'industria possa collaborare per presentare una richiesta di autorizzazione. Come novità, i partecipanti potranno portare il proprio computer portatile per ricevere consigli in merito alla loro registrazione. Il termine ultimo per la registrazione all’evento è il 5 marzo. La partecipazione è gratuita.
    Programma della Conferenza
    Registrazione alla Conferenza
    Pagina dell'evento
  • che la revisione del regolamento REACH, pubblicata dalla Commissione europea, riguarda gli effetti del regolamento e le raccomandazioni per rafforzare gli obiettivi strategici a lungo termine dell'ECHA. ECHA attende con interesse le azioni di follow-up che la Commissione ha annunciato nella relazione e da cui la programmazione dell'ECHA dipende.
  • l’avvio della consultazione pubblica relativa alle proposte di Classificazione e Etichettatura Armonizzate per le sostanze:
    1,2-epoxybutane (2-ethyloxirane) N. CAS 106-88-7
    sulfoxaflor (ISO) N. CAS 946578-00-3
  • che L’ECHA ha lanciato la piattaforma della classificazione e dell’etichettatura.
    Molte sostanze sono state notificate all'inventario ECHA delle classificazioni e dell’etichettature con informazioni divergenti e l'articolo 41 del regolamento CLP prevede in tali casi che i notificanti e i dichiaranti si adoperino per concordare una classificazione e un’etichettatura comune, da includere nell'inventario stesso. L’ECHA propone, a supporto di tale attività, un forum di discussione on line in cui i notificanti e coloro che hanno registrato la stessa sostanza, con classificazioni diverse, possono concordare una classificazione e un’etichettatura comune.
  • che il Registro delle Intenzioni è stato aggiornato con la proposta di identificazione come sostanza estremamente preoccupante per:
    Benzo [def] crisene (Benzo[a]pirene)
    [Benzo[a]pirene e tutte le sostanze che contengono benzo[a] pirene in una concentrazione pari o superiore allo 0,01% in peso]
  • che si è svolto lo scorso 23 gennaio a Colonia un seminario sull’interazione tra i requisiti di aeronavigabilità e l’autorizzazione ai sensi del regolamento REACH, organizzato da EASA (Agenzia europea per la sicurezza aerea) ed ECHA. L'obiettivo del workshop è stato quello di chiarire ulteriormente lo scopo e l'attuazione pratica delle diverse fasi del processo di autorizzazione ai sensi del regolamento REACH e di identificare come i requisiti di autorizzazione possano interagire con quelli di aeronavigabilità.
  • la possibilità di nuove opportunità di lavoro presso l'ECHA.
  • la possibilità di svolgere tirocini di formazione presso l'ECHA.