Tu sei qui

Economia circolare

Fonte:  Commissione Europea, Direzione Generale Ambiente

 

  • Che cosa e’ l’economia circolare

La gestione, la conservazione e l'uso sostenibile delle risorse naturali sono tra i principali obiettivi dello sviluppo sostenibile. La transizione verso un'economia circolare è al centro dell'agenda per l'efficienza delle risorse stabilita nell'ambito della strategia Europa 2020 per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva.

In un modello di economia circolare il valore dei prodotti e dei materiali si mantiene il più a lungo possibile, l'uso delle materie prime e la produzione di rifiuti sono ridotti al minimo e, quando un prodotto ha raggiunto la fine del ciclo di vita, i suoi componenti possono essere reintrodotti nel sistema.

Per passare quindi ad un'economia più circolare occorre apportare cambiamenti alla progettazione dei prodotti, ai modelli di mercato e di impresa, ai metodi di trasformazione dei rifiuti in risorse, ai modelli di consumo: ciò implica un vero e proprio cambiamento sistemico e un forte impulso innovativo, non solo sul piano della tecnologia, ma anche dell'organizzazione, della società, dei metodi di finanziamento e delle politiche.

[Fonte: “Verso un'economia circolare: programma per un'Europa a zero rifiuti” COM (2014) 398 ]

L'economia circolare offre l'opportunità di reinventare la nostra economia, rendendola più sostenibile e competitiva.

[Fonte: “L’anello mancante – Un piano d’azione per l’economia circolare” COM (2015) 614/2]